Due EFA all’Italia, a Pif e Alessandro Rak. Tutti i vincitori

Pif a Riga con il suo Efa vinto per La mafia uccide solo d'estate (categoria migliore commedia eruopea)

Pif ieri sera a Riga con il suo Efa vinto per La mafia uccide solo d’estate (categoria migliore commedia eruopea)

La notte degli Efa di Riga si è chiusa (ma l’anno prossimo si torna a Berlino, sede della European Film Academy che questi cinepremi se li è inventati quasi trent’anni fa). The imitation game del ‘vorrei fare gli Oscar’ è riuscito abbastanza, diciamolo. Con l’Italia che ne esce bene, con due vittorie non così scontate. D’accordo, mica siamo ai livelli dell’anno scorso quando La grande bellezza si portò via l’Efa più importante, quello per il migliore film, lascendo intendere che ce n’étais qu’un début e che sarebbe arrivato dell’altro, difatti poi fu Golden Globe e Oscar. Allora vince Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, nella categoria migliore commedia con La mafia uccide solo d’estate. Che dire? Che il film è sopravvalutato come pochi ultimamente, che i suoi meriti stanno parecchio al di sotto della fama e dei riconoscimenti che gli son piovuti addosso, che trattasi di una bolla. Ma siamo italiani e quindi va bene così, viva questo Efa, viva questa vittoria, viva l’Italia. Miglior film di animazione nella notte di Riga è risultato essere L’arte della felicità di Alessandro Rak, piccola nostra produzione indipendente lanciata alla Settimana della critica a Venezia 2013, spuntata poi in qualche altro festival e in qualche sala, ma che andrebbe ripescata a fatta vedere a più gente possibile. Speriamo che l’Efa lo aiuti. Confesso: non sono mai riuscito a vederlo, me l’ero perso a Venezia causa solita massiccia offerta da festival e non l’ho più intercettato. Candidati italiani che invece non ce l’hanno fatta: nominato come miglior film, Il capitale umano è stato superato, come ampiamente prevedibile, dal polacco Ida, lo stesso nella categoria miglior regista, dove Virzì ha dovuto cedere a Pawel Pawlikowski, che dell’irresistibile e pigliatutto Ida è l’autore. Valeria Bruni Tedeschi – nominata come migliore attrice per Il capitale umano – non potve farcela contro la meravigliosa Marion Cotillard del dardenniano Due giorni, una notte, una vincitrice annunciata. Soccombe anche Sacro GRA di Gianfranco Rosi, che la candidatura nella categoria documentari l’aveva avuta, ma che si è visto portare via l’Efa da Master of the Universe.

'L'arte dela felicità'

‘L’arte dela felicità’

'La mafia uccide solo d'estate'

‘La mafia uccide solo d’estate’

La lista completa dei premi, presa dal sito ufficiale:
EUROPEAN FILM 2014
IDA
Directed by: Paweł Pawlikowski
Written by: Paweł Pawlikowski & Rebecca Lenkiewicz
Produced by: Eric Abraham, Piotr Dzięcioł & Ewa Puszczyńska

EUROPEAN COMEDY 2014
THE MAFIA ONLY KILLS IN SUMMER (La mafia uccide solo d’estate) by Pierfrancesco Diliberto

EUROPEAN DISCOVERY 2014 – Prix FIPRESCI
THE TRIBE (Plemya) by Myroslav Slaboshpytskiy

EUROPEAN DOCUMENTARY 2014
MASTER OF THE UNIVERSE by Marc Bauder

EUROPEAN ANIMATED FEATURE FILM 2014
THE ART OF HAPPINESS (L’arte della felicitá) by Alessandro Rak

EUROPEAN SHORT FILM 2014
THE CHICKEN by Una Gunjak

EUROPEAN DIRECTOR 2014
Paweł Pawlikowski for IDA

EUROPEAN ACTRESS 2014
Marion Cotillard in TWO DAYS, ONE NIGHT (Deux jours, une nuit)

EUROPEAN ACTOR 2014
Timothy Spall in MR. TURNER

EUROPEAN SCREENWRITER 2014
Paweł Pawlikowski & Rebecca Lenkiewicz for IDA

EUROPEAN CINEMATOGRAPHER 2014 – Prix CARLO DI PALMA
Łukasz Żal & Ryszard Lenczewski for IDA

EUROPEAN EDITOR 2014
Justine Wright for LOCKE

EUROPEAN PRODUCTION DESIGNER 2014
Claus-Rudolf Amler for THE DARK VALLEY (Das Finstere Tal)

EUROPEAN COSTUME DESIGNER 2014
Natascha Curtius-Noss for THE DARK VALLEY (Das Finstere Tal)

EUROPEAN COMPOSER 2014
Mica Levi for UNDER THE SKIN

EUROPEAN SOUND DESIGNER 2014
Joakim Sundström for STARRED UP

EUROPEAN FILM ACADEMY LIFETIME ACHIEVEMENT AWARD 2014
Agnès Varda

EUROPEAN ACHIEVEMENT IN WORLD CINEMA 2014
Steve McQueen

EUROPEAN CO-PRODUCTION AWARD 2014 – Prix EURIMAGES
Ed Guiney

PEOPLE’S CHOICE AWARD 2014 for Best European Film
IDA by Paweł Pawlikowski

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, premi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.