Film stasera in tv: POPIELUSZKO (ven. 1 maggio 2015, tv in chiaro)

Popieluszko – Non si può uccidere la speranza, Tv 2000, ore 21,05.
123369.1Stranamente, l’unico film che nei palinsesti di questo primo maggio si riconnetta ai temi del lavoro, della resistenza operaia, della lotta. Anche se in chiave per niente marx-socialista e invece di solidarismo cattolico. Perché questo fluviale biopic – 149 minuti, sappiatelo nel caso vi interessasse vederlo – racconta di un eroe della polacca Solidarnosc, il movimento che nei primi anni Ottanta osò mettere in crisi il potere comunista nel paese, dando il via al crollo del sistema, e non solo in Polonia. Popieluszko era il sacerdote che, non curandosi delle minacce, si era schierato dalla parte degli operai, prima quelli dei cantieri di Danzica poi di tutto il paese. Finché, per farlo tacere, lo rapiscono e lo ammazzano. Questo film è una produzione polacca del 2009 che con grandi mezzi ricostruisce la storia e la vita del sacerdote sabto ed eroe, dall’infanzia in una devota famiglia cattolica fino al seminario, fino all’impegno. Agiografico? Sì, certo, ma almeno qui di Popieluzko si parla, lo ri rievoca, si fa in modo che non se ne spenga la memoria. Di quei film che si fanno (auto)biografia di una nazione.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.