Al cinema il 2 e 3 febbraio GOYA – Visioni di carne e sangue

Goya – Visioni di carne e sangue. Un film di David Bickerstaff. Al cinema il 2 e 3 febbraio 2016. La lista delle sale sul sito Nexo Digital.
1400-goya-self-portrait-before-an-easel-c1792Film inglese nato per promuovere e divulgare la mostra Goya: The Portraits che si è tenuta alla National Gallery dal 7 ottobre 2015 al 10 gennaio 2016, ma perfettamente godibile anche al di là dell’evento londinese. Il curatore della mostra e uno stuolo di esperti – soprattutto inglesi ma pure qualche spagnolo – ci spiegano con grande abilità anche narrativa, e senza mai annoiarci e senza accademismi tromboni, chi sia stato Goya, qui visto e presentato (non senza forzature va detto) come punto mediano e di passaggio tra il pittore della Grande Spagna seicentesca Diego Velazquez e il futuro genio della modernità Picasso. Pezzi di biografia ricostruiti puntigliosamente – gli esordi, l’approdo a corte, la sordità, l’autoesilio a Bordeaux – e soprattutto le decine di ritratti in mostra alla National gallery, compresi quelli iconici della Duchessa d’Alba, mecenate e amica di Goya, e della famiglia del conte Osuna (meraviglia). Si ricorre anche a un attore per certi passaggi della vita del pittore, ma senza esagerare in fictionalizzazioni indebite e soverchianti. Benché non compreso nella mostra, non manca nemmeno il Goya più cupo, visionario e anticipatorio, quello dei Capricci e dei Disastri della guerra. Si esce più che mai convinti che per simili operazioni non c’è nessuno come gli inglesi, e basta confrontare questo eccellente anche se abbastanza convenzionale film con quello sciagurato di produzione italiana, visto qualche mese fa, sugli Uffizi di Firenze.

Questa voce è stata pubblicata in al cinema, Container, film, recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.