Un film-cult stasera in tv: THE DREAMERS (merc. 16 marzo 2016, tv in chiaro)

The Dreamers – I sognatori, Iris, ore 23,48.
Il ’68 francese, Le Joli Mai, secondo Bernardo Bertolucci. Il quale, a dirla tutta, già aveva capito poco del ’68 allora (basta vedere il suo film più politico di quegli anni, Partner, un indigesto pastone che mescola confusamente rivoluzione e cultura beat, radicalismi studenteschi e Living Theater), figuriamoci nel 2003 quando gira The Dreamers. Mette in piedi un triangolo lui-lei-lui che ovviamente vuole citare la Nouvelle Vague di Jules et Jim e soprattutto di Bande à part, e la scena dei tre che corrono nel Louvre è ripresa di peso proprio da questo film di Godard. Con il sovrappiù morboso, che in Bertolucci non manca mai, che due ragazzi del triangolo sono gemelli. Dreamers mette insieme ardori sessuali e molotov, dimenticando che il ’68 fu puritano e asessuato, e che l’eros sarebbe venuto più tardi a scompigliare le fila rivoluzionarie. Film sbagliato e sballato. Però non si può non esserne coinvolti, questo Bertolucci pomposo e pseudogiovanilista e in realtà senile, alla fine ti conquista. Un guilty pleasure d’autore. Perché realmente appassionato, superbamente girato e con tre interpreti in stato di grazia. Louis Garrel, Michael Pitt e Eva Green spiccheranno il volo dopo Dreamers. Vale la pena vedere il film anche solo per loro. Dopo The Dreamers Bertolucci verrà colpito da una malattia che lo costringerà sulla sedia a rotelle. Resterà inattivo per dieci anni, tornando alla regia con Io e te, presentato fuori concorso a Cannes 2012.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.