Il film imperdibile stasera in tv: LA PARETE DI FANGO di Stanley Kramer (ven. 8 luglio 2016, tv in chiaro)

La parete di fango, Tv 2000 (canale 28 dt e 140 Sky), ore 21,00.
defiantones-1600x900-c-defaultFacile liquidare La parete di fango, anno 1958, come buonista, fastidiosamente retorico, mielosamente corretto. E però è di quei film preziosi che ci sanno restituire lo spirito del loro tempo, una precisa temperie storica, lo zeitgeist: in questo caso, quello dell’America tra anni Cinquanta e primi Sessanta alle prese con la questione razziale e ancora ostaggio delle peggio pulsioni segregazioniste, mentre monta l’onda per i diritti civili sotto la guida di Martin Luther King. Una stagione politica e collettiva cruciale. Un film con alla regia mica per niente Stanley Kramer, allora indiscusso signore del cinema quasi-indipendente assai socialmente impegnato, predicatorio, teso all’edificazione delle masse e alla loro sensibilizzazione su temi bollenti. Non solo la questione dei neri, come qui e nel suo successivo Indovina chi viene a cena?, ma anche l’incubo nucleare (L’ultima spiaggia) e il nazismo (Vincitori e vinti). La parete di fango racconta una stori emblematicissima, una parabola esemplare con protagonisti un bianco e un nero che insieme evadono dal carcere e costretti a stare insieme dalle catene che li uniscono uno all’altro. Naturalmente il bianco odia il suo compagno, ma la forzata convivenza molto cambierà le cose. Messaggio pronto alla consegna e di immediata efficacia. Ma Kramer è un vero cineasta popolare che il suo mestiere lo conosce bene, e che non dimentica mai le regole dell’entertainment. Con Tony Curtis e Sidney Poitier, icona di quella stagione.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.