19 film stasera in tv (dom. 4 giugno 2017, tv in chiaro)

The Bittersweet Life

The Bittersweet Life

The Hurt Locker

The Hurt Locker

La piscina

La piscina

Cliccare il link per la recensione di questo blog. Alcune schede sono state scritte in occasione di una precedente messa in onda.

Fahrenheit 9/11 di Michael Moore, la7, ore 20,35.
L’11 settembre secondo Michael Moore. Film che ho sempre detestato (ritengo Moore un grande affabulatore, ma documentarista troppo fazioso) per il c0mplottismo e per come rischia di aprire la strada a peggio complottismi ancora. Premiato con Palma d’oro a Cannes, e chissà se Quentin Tarantino presidente quell’anno della giuria se ne sia da allora pentito. Un merito però ce l’ha (intendo il film): ha segnato con quel premio la definitiva promozione del documentario nel cinema della massima serie festivaliera.
Penne nere di Oreste Biancoli, Rete Capri, ore 21,00.
Melodramma, patriottismo e antinazismo mescolati in questo film del 1952 che popolarizza alcuni temi del neorealismo. Un ragazzo e una ragazza di un villaggio alpino separati dalla guerra, ma si ritroveranno. Mentre incombe la minaccia da parte dei tedeschi occupanti il Nord Italia del post 8 settembre di far saltare una diga. Gran coppia protagonista costituita da Marina Vlady e un giovanissimo Marcello Mastroianni ai suoi esordi.
La passione di Cristo di Mel Gibson, Iris, ore 21,08.
Il Cristo crocefisso e sanguinolento dell’ultradevoto Mel Gibson. Chcché se ne dica, un film che nei suoi eccessi e neobarocchismi penitenzial-controrifomistici lasciato il segno e riscritto i modi di rappresentazione degli ultimi giorni di Cristo al cinema. E Mel Gibson è un regista vero, altroché. Girato nel materatrano. Incassi vertiginosi dappertutto.
The Master di Philip Thomas Anderson, Rai Storia, ore 21,10.
Valhalla Rising – Regno di sangue di Nicolas Winding Refn, Cielo, ore 21,15.
A Beautiful Mind di Ron Howard, Paramount Channel, ore 21,15.
Pane, amore e fantasia di Luigi Comencini, Rai Movie, ore 21,20.
Il Marchese del Grillo di Mario Monicelli, Rete 4, ore 21,30.
La piscina di Jacques Deray, Rete Capri, ore 22,30.
The Hurt Locker di Kathryn Bigelow, Rai Movie, ore 22,55.
Il mio migliore amico di Patrice Leconte, Rai 5, ore 22,59.
Mulholland Drive di David Lynch, Iris, ore 23,36.
Travolti dal destino di Guy Ritchie, Rete 4, ore 0,01.
Nomad – The Warrior di Ivan Passer, Sergej Bodrov, la7, ore 0,10.
I soliti idioti, Italia 1, ore 0,20.
Souvenir d’Italie di Antonio Pietrangeli, la7d, ore 0,40.
Incantevole commedia del 1957 di quel gran regista che è stato Antonio Pietrangeli, autore di capolavori assoluti come Io la conoscevo bene e Adua e le compagne. Ci sono meno ambizioni in questo film che cavalca l’onda della fascinazione esercitata dall’Italia anni Cinquanta sul mondo occidentale. Paradigmatico viaggio di tre ragazze straniere nel nostro paese, tra paesaggi meravigliosa di un’Italia pre-motorizzazione e turismi di massa e amori con giovanotti locali (il mito del latin lover in quegli anni era saldissimo). Con quella grazia e un retrogusto amaro di tutto il cinema di Pietrangeli. Con Alberto Sordi e Gabriele Ferzetti. Attenzione: co-firma la sceneggiatura Dario Fo, anche attore di un ruolo collaterale. Title song composto da Lelio Luttazzi che avrebbe poi fatto il giro del mondo.
Bittersweet Life di Kim Ji-woon, Rai 3, ore 1,10.
Byzantium di Neil Jordan, Rai 4, ore 1,15.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.