Il film imperdibile stasera in tv: IL PRINCIPIO DEL DOMINO (ven. 22 giugno 2018, tv in chiaro)

Il principio del domino – La vita in gioco, un film di Stanley Kramer, Italia 7 Gold, ore 23,15. Venerdì 22 giugno 2018.
Tra i miei cineculti segreti ci sta – abbastanza sconveniente se considerato secondo gli standard critici oggi dominanti – Stanley Kramer, regista e produttore molto attivo nel cinema americano semi-indipendente, fuori sì da Hollywood ma non troppo (con ampio uso, per dire, dello star system). Un ebreo americano liberal con qualche simpatia radical come moltissimi della sua generazione, sempre schierato dalla parte delle buone cause, dal pacifismo alla lotta per l’integrazione razziale alla protesta antinucleare all’antinazismo. Un robustissimo narratore in grado di approntare grandiosi racconti di immediata e inesorabile presa sul pubblico popolare onde far passare messaggi e impartire lezioni di impegno civile. Io, al di là della retorica che inonda tanti suoi lavori, l’ho adorato e continuo ad amarlo, anche irragionevolmente (ma non è questo il segno del culto?), rivedendomi quando capita l’occasione i suoi Indovina chi viene a cena?, La parete di fango, Questo pazzo pazzo pazzo pazzo mondo (anomalo nella Kramer-filmografia per essere solo puro, e assai sofisticato nel suo citazionismo, entertainment), soprattutto Vincitori e vinti, un capolavoro, altroché. Stasera Italia 7 Gold manda in onda il pochissimo visto e non di successo Il principio del domino del 1976, il suo penultimo da regista. Lo videro in pochi allora all’uscita, figuriamoci dopo. Un thriller fantapolitico come si usava in quegli anni, tra Perché un assassinio? e I tre giorni del Condor. Con un plot – nel duplice senso di trama e di complotto – che gira intorno al progettato omicidio di un presidente degli Stati Uniti considerato troppo riformista e innovatore dall’ala più reazionaria e ovviamente deviata dei servizi segreti americani. La quale libera dalla galera un reduce dal Vietnam condannato per omicidio per farne il proprio killer nella cospirazione antipresidenziale. Natruralmente niente andrà secondo i piani. Trasparente il riferimento all’assassinio dei due Kennedy e al lato eternamente oscuro, malato e violento della stessa America. Con al centro una grande coppia attoriale anni Settanta come Gene Hackman e Candice Bergen, più Eli Wallach e le storiche glorie hollywoodiane Mickey Rooney e Richard Widmark. Raro. Solo per cinefili dallo spirito libero e senza pregiudizi.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.