Un film importante stasera in tv: il docu NO INTENSO AGORA (In The Intense Now) di João Moreira Salles – martedì 3 luglio 2018, tv in chiaro

No Intenso Agora (In the Intense Now) di João Moreira Salles, Rai Storia, ore 21,10. Martedì 3 luglio 2018.
Uno dei documentari più premiati degli ultimi tempi, presentato prima alla Berlinale (rampa di lancio ogni anno per decine di film d’autore), poi passato per altri festival di cinema del reale. Nonostante No Intenso Agora parli del 1968 e degli anni immediatamente precedenti non è il caso di scappare, di spegnere il televisore, di scanalare sui mondiali come da primo irrefrenabile impulso, giacché non se ne può più di celebrazioni trombone e anche alquanto falsificanti di quei tempi più mesti che gioiosi. Ma il brasiliano João Moreira Salles, fratello del più famoso Walter (sì, quello del guevariano Diari della motocicletta) segue per fortuna strade laterali per andare a indagare non solo le Joli Mai parigino, ma pure la fine della primavera di Praga con l’invasione dei carrarmati sovietici e una Cina del 1966 a rivoluzione culturale (disastro! sciagura!) appena proclamata da Mao. Le strade laterali consistono in un approccio non ufficiale, non storiografico, attraverso materiali visivi perlopiù privati, anche provenienti dalla stessa famiglia Salles. Perché la madre di João, giornalista d’arte, lascia nel 1966 Parigi (dove abitava col marito dopo aver abbandonato nel ’64 il Brasile causa colpo di stato militare) per un lungo reportage in Cina: si porterà a casa metri, chilometri, di footage a colori che restituiscono assai bene i cromatismi perlopiù in rosso di quel passaggio ribollente di storia. Il regista aggiunge altro footage privato e personale di Parigi nel Maggio, di Praga prima durante e dopo la caduta di Dubcek. Montandolo e facendolo cozzare, incontrare, dialogare con altri materiali più classicamente documentaristici, soprattutto sulla quasi-rivoluzione parigina e sul suo leader Daniel Cohn-Bendit, incluso qualche spezzone di Romain Goupil. Voice-over riflessiva che cerca di ricostruire al di fuori del già detto e del già sentito, e oltre i cliché che si sono inesorabilmente solidificati da allora, un discorso su quegli anni e quelle illusioni.
.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, documentario, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.