Il film imperdibile stasera in tv: IL BANDITO di Alberto Lattuada (mart. 2 ott. 2018, tv in chiaro)

Il bandito di Alberto Lattuada, Rete Capri (66 dt), ore 21,00. Martedì 2 ottobre 2018.
Una delle belle sorprese di questa serata tv. Girato da Alberto Lattuada nel 1946, a guerra appena finita, racconta di un reduce da un campo di prigionia tedesca (Amedeo Nazzari!) che rientra nela sua città, Torino, e la trova devastata e irriconoscibile. Ricominciare una nuova vita, ma come? Scoprirà che la sorella si prostituisce, resterà invischiato in loschi traffici e scivolerà in una vita fuorilegge. Film strepitoso, che sembra inscriversi nell’allora neonato neorealismo (Roma città aperta era appena uscito), ma che in realtà ne usa i codici per realizzare un altro oggetto filmico, un noir che un po’ deve al cinema francese romantico-maudit dei Duvivier e dei Carné e molto alle crime stories americane. In più, Lattuada aggiunge il suo inconfondibile tocco mélo, in un impasto di attualità sociale e passioni estreme che riprenderà due anni dopo nel magnifico Senza pietà, e che molti poi copieranno. Anche, la rappresentazione dello stato di incertezza e sbandamento dell’intera società appena uscita da fascismo e sconfitta. Oltre allo statuario Nazzari, icona del cinema popolare italiano, ci sono nel Bandito Anna Magnani (nientemeno) e Carla Del Poggio. Film matrice di tutti i successivi crime all’italiana come Banditi a Milano, Il gobbo, La banda Casaroli, e naturalmente dei poliziotteschi anni Settanta. Imperdibile, davvero.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi