18 film stasera in tv – mercoledì 7 novembre 2018, tv in chiaro

La tempesta perfetta

Diana – La storia segreta di Lady D.

Cliccare il link per leggere a recensione. Alcune schede possono riferirsi a precedenti messe in onda.

Philomena di Stephen Frears, Iris, ore 21,00.
I miserabili di Bille August, Cine Sony, ore 21,00.
Via dalla pazza folla di Thomas Vinterberg,, Rai Movie, ore 21,10.
Janis: Little Girl Blue, Rai 5, ore 21,15.
Diana – La storia segreta di Lady D., Canale 5, ore 21,21.
Ex – Amici come prima! di Carlo Vanzina, Nove, ore 21,25.
Ormai i Vanzina sono autori celebrati anche dalla critica più esigente e radicale (vedi il nuovo numero del magazine Inland, tutto dedicato alla loro opera). Dunque rivalutare anche questo film del 2011, sequel, ma a modo dei Vanzina Bros. e mai derivativo, di Ex di Fausto Brizzi. Amori complicati dove l’exitudine ha la sua parte. Con Alessandro Gassmann.
Harry Potter e il calice di fuoco, Italia 1, ore 21,29.
Quarto episodio del franchise. Solo per gli addicted del piccolo mago occhialuto.
Scream di Wes Craven,Spike, ore 21,30.
La terrazza sul lago, Paramount Channel, ore 22,55.
Elisabetta II: la regina, Focus, ore 23,15.
Doumentario realizzato nel 2013 in occasione dei 6o anni di regno di Elisabetta. Una ricostruzione diligente e scrupolosa della sua vita e del suo lavoro di sovrana amatissima.
La tempesta perfetta, Iris, ore 23,24.
Maximum Risk di Ringo Lam, Cine Sony, ore 23,30.
La pazza gioia di Paolo Virzì, Rai Movie, ore 23,40.
Open Grave, Rai 4, ore 23,52.
Histoire d’O: ritorno a Roissy, Cielo, ore 23,55.
Sequel di uno dei grandi soft core degli anni Settanta, tra i primi a addentrarsi in feticismi e pratiche S/M. Altro che le Cinquanta sfumature. Ma qui non ci sono più il regista Just Jaeckin e la mitologica Corinne Cléry del capitolo originale. Al suo posto Sandra Wey, e non è la stessa cosa.
Transformers – La vendetta del caduto, 20, ore 0,00.
Across the Universe di Julia Taymor, Paramount Channel, ore 1,05.
Successo a sorpresa di qualche anno fa, è uno sfrenato musical – o meglio barocca e talvolta delirante visualizzazione – di 33 canzoni dei Beatles, purtroppo non nella versione originale per insormontabili problemi di royalties. Il film si inventa la storia di un ragazzo di Liverpool che nei Sixties parte per l’America in cerca del padre e si ritroverà in una paese ribollente di ribellismi e pacifismi: poco più che un pretesto per infilare e mettere in scena i pezzi dei Beatles. Un’operazione filologica, colta, ipercitazionista, che si rifà all’estetica Sixties della psichedelia e del beat, con richiami forti a classici del cinema di allora come Woodstock e Hair. La regista Julie Taymor appartiene alla categoria dei talenti visivamente incontinenti e smodati: prendere o lasciare.
Quien sabe? di Damiano Damiani, Cine Sony, ore 1,20.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi