Film-cult stasera in tv: DA UOMO A UOMO di Giulio Petroni (martedì 1° gennaio 2019, tv in chiaro)

Da uomo a uomo di Giulio Petroni (1967), 7 Gold, ore 21,15. Martedì 1° gennaio 2018.
Non so quanto sia culto diffuso, questio glorioso spaghetti western del non qualunque Giulio Petroni, autore anche del mitologico Tepepa (con Orson Welles!) oltre che dell’erotico meravigliosissimo Labbra di lurido blu con Lisa Gastoni. Di sicuro lo è di Quentin Tarantino, che l’ha messo al numero 8 dei suoi venti italian western preferiti (vedere qui alla pagina ufficiale sua: titolo inglese Death Rides a Horse). Film assolutamente virile, anche di più del genere cui appartiene, per come si fonda narrativamente su una coppia di uomo maturo che si fa da figura paterna e tutor e traghettatore verso l’età adulta di un ragazzo sopravvissuto molti anni prima alla strage della sua famiglia da parte di una banda di bruti. E adesso determinato a rintracciare gli assassini e vendicarsi, in un’esemplare tragitto da revenge story. Con però implicazioni non così ovvie, poiché il maturo Ryan che fa da protettivo mentore al giovane Bill apparteneva lui stesso alla banda assassina, pur essendosene dissociato al momento del misfatto, e dell’infante Bill si è da allora occupato facendogli da padre. Gran duo attoriale composto da Lee Van Cleef e dal levigato e di marmorea fissità John Philip Law (qualcuno se lo ricorderà come il Diabolik di Mario Bava e Barone Rosso per Roger Corman). Musiche di Ennio Morricone, ça va sans dire. Che verranno in parte riusate dal’adoranteTarantino in Kill Bill.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi