Un film di culto stasera in tv: MADE IN HONG KONG di Fruit Chan (ven. 3 maggio 2019, tv in chiaro)

Made in Hong Kong di Fruit Chan, Rai 4, ore 23,15. Versione restaurata. Venerdì 3 maggio 2019.
Un mitologico film-evento che ha segnato il cinema di Hong Kong e, in parallelo, la storia del Far East Film Festival di Udine di cui si sta svolgendo in questi giorni la nuova edizione. Made in Hong Kong è davvero un titolo spartiacque: il primo ad apparire in sala dopo l’handover che aveva segnato il passaggio nel 1997 di Hong Kong alla Repubblica cinese. E tra i primi – quando fu selezionato da Marco Müller per il festival di Locarno – a far innamorare l’Italia, e l’Occidente, del cinema asiatico. Ancora: il primo film indipendente nato a lato di quella fucina di spettacolo popolare che era stata l’industria cinematografica della città ancora sotto dominio britannico. Moon è un piccolo criminale perso in una deriva violenta e nichilista, al servizio di un boss nel ramo recupero crediti. Ha per amico e complice un ragazzo mentalmente disturbato, è innamorato di una ragazza gravemente, letalmente malata. Quando un’altra ragazza si suicida lasciando dietro di sé due lettere insanguinate, Moon si mette in testa di rintracciarne i misteriosi destinatari. Un’odissea nella città e nele sue periferie e quartieri più disgraziati che è anche un’odissea nella mente del suo protagonista, divorato da un’ansia ribellistica senza causa e senza obiettivi definiti. La cinefilia europea si innamorò di Made in Hong Kong (vedendoci anche la metafora di una città allo sbando dopo il ritorno più subito che voluto alla Cina), di un amore che non è mai scemato. Quella di stasera è la versione restaurata in occasione del Far East Film Festival 2017.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.