14 film stasera in tv (merc. 31 luglio 2019, tv in chiaro)

Una doppia verità

Cliccare il link per leggere la scheda o recensione di questo blog (alcune schede si riferiscono a precedenti messe in onda.

Gli invisibili di Oren Moverman, Rai Movie, ore 21,10.
Che fine ha fatto Baby Jane? di Robert Adrich, Iris, ore 21,11.
Vendetta all’OK Corral. L’ora delle pistole di John Sturges, 7Gold, ore 21,15.
Una delle molte versioni cinematografiche dei fatti di Tombstone che opposero Wyatt Earp e Doc Holliday alla famiglia Clanton: uno degli eventi fondanti la mitologia western. Del 1967, dirige il John Sturges della Grande fuga e dei Magnifici sette. Con James Gardner, Jason Robards e Robert Ryan. Dimenticato. Merita una visione.
Ca$h – Fate il vostro gioco, la7, ore 23,00.
Noir-commedia francese del 2008, con il non ancora premio Oscar ma già bravissimo Jean Dujardin. Per rintracciare il fratello ucciso durante una rapina e vendicarsi, Cash dà il via a una truffa colossale. Con Jean Reno e Valeria Golino.
Una doppia verità, Paramount Channel, ore 23,00.
Un ragazzino è accusato di aver ucciso il padre. Un enigmatico avvocato amico di lunga data della vittima accetta di difenderlo: crede nella sua innocenza, benché il ragazzo sia reo confesso. Tesissimo e classicissimo courtroom movie con qualche affinità con il memorabile La parola ai giurati. Con Keanu Reeves e Renée Zellweger.
A History of Violence di David Cronenberg, Rai Movie, ore 23,15.
Al di là della legge di Giorgio Stegani, 7Gold, ore 23,15.
Oscuro italian western del 1968, non segnalato nemmeno dall’enciclopedico Marco Giusti in Stracult. Eppure ci sono Lee Van Cleef, Antonio Sabàto (culto assoluto), Graziella Granata, Lionel Stander, Bud Spencer. Da appassionato del nostro western anni Sessanta segnalo dovrosamente.
Storia degli uomini che volevano bruciare New York, Focus, ore 23,19.
Tiotolo strano e fuorviante. Perché in questo docu di soli due anni fa ma passato sotto silenzio il regista Giorgio Carella ricostruisce la non così conosciuta storia della X Mas (o Decima Flottiglia MAS), vale a dire il corpo specializzato in guerra sottomarina che aderì alla Repubblica di Salò e per Salò combattè. Un’epopea assai controversa, come la figura del suo comandante Junio Valerio Borghese, poi implicato in oscure pagine della nostra storia repubblicana (non repubblichina).
Nikita di Luc Besson, Tv8, ore 23,30.
Le belve di Oliver Stone, canale 20, ore 23,48.
Arsenico e vecchi merletti di Frank Capra, Iris, ore 0,08.
La sorella di Ursula, Cielo, ore 0,45.
Tardo italian giallo – siamo nel 1978 -, quando già il genere si sfrangia e decostruisce ibridandosi con altri codici cinematografici. Siamo ormai ai confini dell’horror, secondo la via indicata da Dario Argento in Suspiria, con dentro anche massicci dosaggi di erotismo. Dopo la morte per suicidio del padre, due sorelle lasciano il Nird Europa e approdano in Italia, sulla Costiera amalfitana. Tutte e due traumatizzate da una storia familiare infelice, hanno sviluppato sensibilità opposte rispetto al sesso. Se Ursula rifugge gli uomini, Dagmar li seduce in una speci di sfrenato collezionismo. Il ritrovamnto del cadavere di una prostituta ridisegnerà il loro destino. Con Barbara Magnolfi e Marc Porel (era il servo-amante del Ludwig viscontiano), coppia anche nelle vita. Porel morirà di lì a qualche anno per sospetta overdose.
Sindrome cinese, Rai Movie, ore 0,55.
Attenzione, in quella centrale nucleare sta succedendo qualcosa. Prima di Chernobyl ci fu Three Mile Island, Usa, e a quell’incidente si ispira Sindrome cinese. Tipico film di impegno civile della Hollywood liberal anni Settanta. Naturalmente con Jane Fonda (e con Jack Lemmon).
La promessa dell’assassino di David Cronenberg, Paramount Channel, ore 1,10.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.