16 film stasera in tv (sabato 19 ottobre 2019, tv in chiaro)

Salt and Fire

La strada dei Samouni

Cliccare il link per la recensione del film di questo blog.

Teresa Venerdì di Vittorio De Sica, Rete Capri (canale 122 dt), ore 21:00.
Il bidone di Federico Fellini, Rai Storia, ore 21:10.
Free State of Jones di Gary Ross, Rai Movie, ore 21:12.
Blindato, Rai 4, ore 21:12.
Guardie giurate progettano una rapina ai danni dell’azienda che devono proteggere. Niente male. Con Matt Dillon e il duro Jean Reno.
Elizabethtown di Cameron Crowe, Paramount Channel, ore 21.20.
Cameron Crowe è di quei registi sempre rimasti a metà – tra cinema indipendente e minstream, tra cinema autoriale e anonimamente qualunque – senza mai affermarsi con forza con un proprio profilo riconoscibile. Se il suo Almost Famous è un film di culto, e il suo più famoso, questo Elizabethtown del 2005 è comunque esemplare delsuo fare cinema, una commedia differente ma non troppo, con star conclamate ma non troppo (Orlando Bloom e Kirsten Dunst). Lui è uno shoe designer reduce da un fallimento professionale e meditante il suicidio, lei una hostess di volo con una visione assai più gaia del mondo. Si incontrano in aereo, mentre lui sta andando a Elizabethtown, Kentucky, a recuperare la salma del padre morto all’improvviso da quelle parti. Un boy-meets-girl on così convezionale, con momenti da screwball comedy.
L’attenzione di Giovanni Soldati, Cielo, ore 21:20.
Un erotico Sandrelli-movie del 1985, ovviamente sulla scia del succès de scandale di La chiave. Morbosissima storia di famiglia tratta da un morboso romanzo di Alberto Moravia, scrittore allora di massima fama e potere letterario che oggi ci sembra remotissimo e inattuale. Al centro della trama è il triangolo perverso costituito da una donna, il marito che non la desidera più, la figlia giovane di lei. Attraverso una lambiccata messinscena si allestiranno tradimenti di lui con giovani donne, fino al quasi-incesto con la figliastra. Ed è una storia di famiglia lo stesso film, la sua realizzazione: alla regia il compagno di Stefania Sandrelli, Giovanni Soldati, nel cast con la Sandrelli c’è la figlia Amanda. Cine-erotismo con pretese, come no, e con tanto di origine letteraria controllata.
I guerrieri della notte di Walter Hill, Spike, ore 21:30.
Storia di noi due di Rob Reiner, la7d, ore 21:30.
Elle di Paul Verhoeven, Rai 4, ore 22:42.
La strada dei Samouni di Stefano Savona, Rai Storia, ore 22:50.
ATTENZIONE: il film è annunciato per stasera su Rai Storia da molti siti specializzati, ma non su quelli di Rai Storia e di Rai.it. Nel caso fosse trasmesso, non perdetevelo, è uno dei film italiani migliori e più dimenticati di questa decade. Sempre che si possa definire tale il film di un regista come Stefano Savona sì italiano, ma residente e operante a Parigi già da parecchi anni. Presentato qualche a Cannes 2018 alla Quinzaine des Réalisateurs, dove vinse un premio come migliore documentario, La strada dei Samouni è un audace eserimneto in cui il cinema del reale si mescola alla narrativizzzione attraverso il ricorso all’animazione (di Simone Massi). Un film vertiginoso, che si muove su almeno tre assi narrativi e temporali diversi per ricordare, ricostruire, rattraversare un atroce episodio del gennaio 2009 a Gaza. Meglio, nella periferia rurale di Gaza, quando il clan dei Samouni, contadini da sempre in quella parte di terra, diventarono il bersaglio di un attacco isareliano durante l’operazione passata alla storia come Piombo fuso. 29 di loro vennero uccisi. Con l’animazione si ripercorrono i fatti, con la parola dei testimoni (sentiti dieci anni dopo) li si rievoca, con il ricorso a documenti d’epoca e al 3D si ricostruisce la manovra militare dell’esercito israeliano. Formidabile.
A proposito di Henry di Mike Nichols, Paramount Channel, ore 23:00.
Il cinico manager Harrison Ford perde la memoria. Grazie all’amore e alla dedizione di chi gli sta vicino a poco a poco recupera e riscopre i valori veri della vita. Edificante, ma per fortuna il regista è Mike Nichols (Il laureato).
Da qui all’eternità di Fred Zinnemann, la7d, ore 23:30.
Salt and Fire di Werner Herzog, Rai Movie, ore 23:35.
A rischio della vita con Van Damme, Rete 4, ore 23:56.
Del 1995, con Van Damme stavolta immerso nel mondo di uno degli sport più duri e maschi, l’hockey su ghiaccio. Un onesto, e non privo di qualche pretesa, B-movie diretto da un regista già di serie A come Peter Hyams. Sì, l’autore del complottistico Capricorn One.
La razzia di Ruggero Gabbai, Rai Movie, ore 1:00.
ATTENZIONE: anche in questo caso, come per La strada dei Samouni, non è chiaro se il film andrà davvero in onda, visto che alcuni siti lo segnalano e altri no. Anche questo, nel caso fosse trasmesso da Rai Storia, imperdibile. La razzia del titolo è quella, famigerata e tragica, del 16 ottobre 1943 a Roma (esattamente 76 anni fa), quando i nazisti rastrellarono nel ghetto 1250 ebrei: sarebbero stati tutti deportati nei campi di sterminio. Solo dieci tornarono. Una vergognosa pagina della storia d’Italia che il regista Ruggero Gabbai ricostruisce attraverso testimonianze e documenti.
Viuuulentemente… mia di Enrico Vanzina, Iris, ore 1:03.
Nel generale recupero del cinema vanzianiano si inserisce la messa in onda di questo film del 1982 dove il terrunciello Abatantuono, qui metamorfosizzatosi in poliziotto, incontra Laura Antonelli, sciura borghese assai versata nell’arte dell’evasione fiscale.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.