12 film stasera in tv – giovedì 24 ottobre 2019, tv in chiaro

‘Suburra’ di Stefano Sollima

‘La sedia della felicità’ di Carlo Mazzavurati

Cliccare il link per la recensione del film su questo sito.

I sabotatori di Alfred Hitchcock, Rete Capri (canale 122 dt), ore 21:00.
Alta Società di Charles Walters, Tv 2000, ore 21:09.
Musical del ’56, remake del mitologico Scandalo a Filadelfia di George Cukor. Con Grace Kelly alla sua ultimo film hollywoodiano prima di ascendere al tronetto di Monaco. E con Bing Crosby e Frank Sinatra.
Suburra di Stefano Sollima, Rai Movie, ore 21:10.
Coraggio… fatti ammazzare di Clint Eastwood, Iris, ore 21:11.
Ip Man, Cielo, ore 21:15.
Ghost di Jerry Zucker, Nove, ore 21:25.
Lui muore per mano di un rapinatore, ma resta accanto a lei in forma di fantasma, per vegliarla e anche per dare una mano a incastrare il colpevole. Solo che per mettere in contatto l’amata con l’amato ormai oltretterno occorre una medium. Un po’ complicato, però si sa che amor omnia vincit, e difatti. Rom-com incredibilmente sposata alla ghost story che nel 1990 fece sfracelli e commosse le platee di ogni angolo del globo. Anche, il film più famoso e fortunato di Demi Moore. Lui è Patrick Swayze, la medium Whoopi Goldberg. Incredibilmente alla regia c’è Jerry Zucker, già co-regista dello scatenato e molto distante da questo L’aereo più pazzo del mondo.
Ferdinando e Carolina di Lina Wertmüller, Zelig tv, ore 21:30.
La Storia secondo Lina Wertmüller, e potete immaginare la reductio ad humanum operata dalla regista di Travolti da un insolito destino sulla figura del re – tra Sette e Ottocento – delle Due Sicilie Ferdinando I. Qui colto sopratutto nell’età giovane, quando ancora adolescente va sposo a Carolina d’Austria. Lui dedito ai piaceri e pochissimo agli studi e agli affari di corte, lei asburgica dunque tosta e dallo spirito ordinatore. Lo normalizzerà o quasi. Siamo nel 1999 e gli anni d’oro del cinema della Wertmüller sono lontani. Con la coppia più televisiva che grandeschermica Sergio Assisi e Gabriela Pession. Però, attenzione (ed è la ragione per dare un’occhiata al film) il soggetto è firmato, oltre che dalla regista, da RaffaeleLa Capria, scritore-decano delle nostre lettere e meraviglioso cantore di una napolitaneità per niente oleografica.
Blindato, Rai 4, ore 23:21.
Guardie giurate progettano una rapina ai danni dell’azienda che devono proteggere. Niente male. Con Matt Dillon e il duro Jean Reno.
Akarimentari – L’arte dell’erotismo di Travis Klose, Cielo, ore 23:25.
Docu non così recente (è del 2004) su uno dei più conosciuti fotpgrafi giapponesi, il Nobuyoshi Araki autore di migliaia di scatti soprattutto a tema erotico-femminile. Intervengono Björk (per la quale Araki ha realizzato la copertina di Telegram) e Takeshi Kitano.
Cielo di piombo, Ispettore Callaghan, Iris ,ore 23:21.
Terzo Callaghan, con un Clint Eastwood sempre incazzatissimo e pronto a farsi giustizia laddove la giustizia istituzionale non arriva )o non vuole arrivare): ricorrendo com’è suo costume alle maniere forti, anzi fortissime. Stavolta se la deve vedere con una banda di reduci dal Vietnam passati al crimine. Lo affianca una giovane collega – siamo agli albori della presenza femminile in polizia – che inizialmente Callaghan tratterà, da rude macho qual è, malissimo. Poi le cose cambieranno.
La sedia della felicità di Carlo Mazzacurati, RaiMovie, ore 23:30.
Le spie vengono dal semifreddo di Mario Bava, Iris, ore 1:20.
Incredibile incontro del 1966 tra Mario Bava e il duo Franchi & Ingrassia, per una produzione che, pur restando nell’ambito dei B-movies, ambisce alla circolazione internazionale. Con il progetto parallelo di sprovincializzare la coppia comica siciliana e di lanciarla sul mercato amricano: missione non riuscita. Resta la stravaganza dell’operazione, una parodia, più che delle spy stories alla Le Carré come sembrerebbe dal titolo, dele avventure pop di James Bond. Con un vilain di nome Goldfoot assai derivato da Gldfinger, ed èla stessa la straegia di conquistare il mondo mandando un esercito di curvacee ragazze alla conquista. Ci penseranno i due siculi, ovvio, a rovinargli il sogno. Cast pazzesco. Il mitologico Vincent Price è il villain, tra le ragazze compare un’ancora sconosciuta Laura Antonelli. E Mario bava si permette qua e là di rifare a modo suo il kubrickiano Stranamore.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.