15 film stasera in tv – martedì 29 ottobre 2019, tv in chiaro

The Social Network

Era d’estate

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

L’uomo leopardo di Jacques Tourneur, Rete Capri (canale 122 dt), ore 21:00.
The Social Network di David Fincher, Rai 4, ore 21:09.
L’arma della gloria, Iris, ore 21:09.
Un western oscuro, anzi oscurato, degli anni Cnnquanta, uno dei tanti riesumati dai palinsesti televisivi (quando non interviene Tarantino a fare ilmiracolo). Questo ha per protagonisti Stewart Granger e la rossa Rhonda Fleming, per regista il poco ricordato Roy Rowland. Con un conflitto edipico tra madre e figlio, come in tanto cinema di quella decade.
Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek, Rai Movie, ore 21:10.
Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan, canale 20, ore 21:12.
Il bandito corso, Cielo, ore 21:15.
Gran successo frances, del 2004 dove si mette in commedia l’eterna questione della differenza corsa, dell’iriducibilità di quella cultura patriarcale alla cifra medio-mazionale. Uno dei reucci del box office francese, Christian Clavier, è qui un detcetive privato mandato sull’isola per una faccenda d’affari, ma la sua goffaggine, la sua non comprensione della specificità corsa lo faranno precipitare in un goviglio pressoché nestricabile: mentre intorno a lui si scatenano le bande e la polizia. Accanto a Clavier un altro totem del cinema francese come Jean Reno. Con Cateria Murino.
Foxcatcher – Una storia americana di Bennett Miller, Rai 5, ore 21:17.
Diverso da chi?, Nove, ore 21:25.
Tentativo italiano abbastanza riuscito di fare una commedia sul gaysmo all’altezza di quelle internazionali. Senza cioè quei vetusti cliché italici e andando finalmente oltre l’eterno dramma-dilemma “lo dico o non lo dico a mamma e papà che sono gay?”, che per esempio si ritrova ancora in Mine vaganti di Ozpetek. Qui il protagonista, un buon Luca Argentero, è uno di quegli omosessuali pacificati ed omologati del giorno d’oggi che vivono col compagno nell’approvazione generale, compresa quella delle rispettive famiglie. Una coppiettina perbene e carinissima, perfino noiosa. Lui, Argentero, si butta in politica senza nascondere la gaytudine anzi facendone un punto di forza, imparando da esempi stranieri tipo il sindaco di Parigi Delanoë e anticipando il boom di Nichi Vendola. Tutto funziona finchè un’amica-nemica politica, la bacchettona Claudia Gerini, non si innamorerà di lui. E lui di lei. Commedia degli equivoci ben scritta dal bravo Fabio Bonifacci (lo stesso di Amore, bugie e calcetto e Si può fare) che a un certo punto se ne frega del politically correct e ribalta tutto facendo innamorare il gay di una donna. Non solo, sarà costretto a nascondere il suo amore eterosessuale a tutti, perfino alla famiglia e agli elettori, in un rovesciamento radicale e paradossale che non sarebbe dispiaciuto a Lubitsch. Che Bonifacci tenga d’occhio l’esprit viennese e la Mitteleuropa, quella che inviò a Hollywood non solo Lubitsch ma anche Wilder e von Stroheim, lo si capisce anche dalla scelta di Trieste come location della storia. Solo che il film cade nella parte finale dove, non sapendo più che pesci pigliare, cerca di accontentare tutti. Peccato. Il regista Umberto Carteni se la cava dignitosamente, la Gerini eccede un po’. Il migliore è Filppo Nigro, il fidanzato tradito di Argentero. Però avercene di commedie così da noi.
Il signore degli anelli – Il ritorno del re di Peter Jackson, Italia 2, ore 21:29.
Titanic (prima parte) di James Cameron, Canale 5, oe 21:41.
Lo sperone insanguinato di Robert Parrish, Iris, ore 23:00.
Strano, anomalo western del 1958 che in realtà, sotto la scorza del genere, mette in scena gli esistenzialismi di allora, i tormenti e i ribellismi senza causa alla James Dean. Anche se qui Dean non c’è e a incarnare uan gioventù inadattabile alla norma e disadattata e nevrotica è un giovane John Cassavetes, prossimo al salto nella regia con Shadows. Un uomo dal passato turbinoso ma ora convertito a una vita tranquilla, si vede arrivare in casa il giovane fratello dalla testa assai calda e poco ragionante. Saranno guai, e grossi. Ci sono anche Robert Taylor e la cantante-attrice Julie London.
Le cronache di Narnia – Il viaggio del veliero, Paramount Channel, ore 23:00.
Terzo e ultimo della saga sapienzial-fantasy tratta dai libri di C.S. Lewis. È di nuovo avventura per i ragazzini protagonisti, magicamente risucchiatri attraverso un dipinto marino nell’oceano di Narnia.
Presunto innocente di Alan J. Pakula, Rete 4, ore 23:36.
Era d’estate di Fiorella Infascelli, Rai Movie, ore 23:40.
Showgirls di Paul Verhoeven, Tv8, ore 23:50.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.