20 film stasera in tv (lunedì 6 gennaio 2020)

L’ultimo lupo

Now You See Me 2

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Per un pugno di dollari di Sergio Leone, Rai Movie, ore 21.10.
Transcendence, Rai 4, ore 21:10.
Sci-fi thriller del 2014 di alte ambizioni e però disastrosi effetti al box office, uno dei molti flop degli ultimi anni con protagonista Johnny Depp. Uno scienziato che lavora sull’intelligenza artificiale viene ucciso da un gruppo di guerriglieri antitecnologici. Ma la vedova farà impiantare il cervello del marito in un computer, e da quell’innesto nascerà una super mente connessa attraverso la rete con tutto il mondo, e in grado di dominarlo.
Three Kings di David O. Russell, Iris, ore 21:12.
Divergent, Rete 4, ore 21:13.
Young adult del 2015 realizzato sulla scia di Hunger Games, non privo di una qualche ambizione di critica sociale in più rispetto al modello di riferimento. La non massimamemnte simpatica Shailene Woodley è l’eroina che manda in crisi l’ennesimo lambiccato e sadico sistema di segregazione sociale da film distopico. Ottimi incassi, tant’è che arriverà un sequel con supercast: The Divergent Series: Insurgent.
L’ultimo lupo di Jean-Jacques Annaud, Rai 3, ore 21:15.
Now You See Me 2, Italia 1, ore 21:17.
A me gli occhi, please. La banda degli ilusionisti torna con un colpo ancora più audace e incredibile del precedente. A me non dispiacque per niente, nonostante qualche forzatura di troppo. Colpi di scena e rovesciamenti a ripetizione.
La famiglia Addams, Spike, ore 21:30.
Fu un enorme successo popolare, questo film del 1991 che portò su grande schermo la mitica serie tv degli anni Sessanta. Dark gentile e ironico. Grande Anjelica Huston.
Pinocchio di Roberto Benigni, Canale 5, ore 21:41.
Land of Mine – Sotto la sabbia, Cielo, ore 21.20.
7 donne per i MacGregor di Franco Giraldi, Rai Movie, ore 23:00.
Spaghetti western del 1967 che gode di un certo credito per via della regia del fine Franco Giraldi e della sceneggiatura co-firmata da Fernando Di Leo. Ironico, con già qualche presagio dei futuri Trinità. Il titolo lascia pensare (erroneamente) a una versione western di 7 spose per sette fratelli. Magari.
X-Files. Voglio crederci, Rai 4, ore 23:08.
X-Files, il film non aveva funzionato al box office. Non ha funzionato nemmeno questo successivo tentativo di portare su grande schermo i misteri di uno dei prodotti fondativi della nuova serialità.
La famiglia Addams 2, Spike, ore 23:10.
Inevitabile sequel del 1993 dopo l’enorme e in parte inaspettato successo dell’episodio fondatore. Torna l’intero cast, si rinnova il gradimento da parte del pubblico.
Gloria. Una notte d’estate di John Cassavetes, la7d, ore 23:15.
Syriana, Iris, ore 23:26.
In Time di Andrew Niccol, Italia 1, ore 23:47.
Distopico decisamente buono di un regista discontinuo ma spesso interessante come Andrew Niccol. Che stavolta mette in scena un inquietante nostro domani prossimo e possibile dove è il tempo il massimo valore, la merce più ambita. Perché ognuno ha in dotazione alla nascita 25 anni, scaduti i quali implode, muore: un patrimonio che può decidere di spendere come vuole, ma che può anche incrementare secondo metodi accuratamente codificati e regolati dalle supreme autorità. Me lo ricordo niente male, anche visivamente interessante, in un’America dei margini e della provincia dominata dalla gessosità del cemento. Con Amanda Seyfried e Justin Timberlake.
Unknown – Senza identità, Rete 4, ore 23:53.
The Illusionist, Canale 5, ore 0:10.
Storie di magia in una Mitteleuropa asburgica appena prima del tramonto dell’Impero. Film anomalo, interessante. Con Edward Norton. Peccato solo che quando uscì venne oscurato dall’analogo Prestige di Christopher Nolan. Da vedere.
Supercondriaco, Rai 2, ore 0:20.
Scarlet Diva di Asia Argento, Cielo, ore 0:40.
Il discusso film che la signora Asia Argento regista si è narcisticamente costruita addosso e però diventato un cult fuori dai confini italiani (soprattutto in Francia).
Empire State di Dito Montiel, Rai Movie, ore 0:45.
Montiel dimentica l’esordio autorialistico di Guida per riconoscere i tuoi santi e passa senza esitazionie al mainstream, con questo heist movie (e un po’ guardie-ladri) senza più il suo attore feticcio Channing Tatum, ma con Dwayne Johnson e il fratello cadetto degli Hemsworth, Liam.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.