Film stasera in tv: PINOCCHIO di e con Roberto Benigni (2002) – lunedì 6 gennaio 2020

Pinocchio, un film di Roberto Benigni (2002). Canale 5, ore 21:41. lunedì 6 gennaio 2020.
Stasera su Canale 5 prova d’appello per il Pinocchio diretto-interpretato da Roberto Benigni nel 2002, uno dei più costosi e ambiziosi film italiani di sempre. E uno dei più fragorosi disastri. Un anno e più tra lavorazione negli studi umbri di Papigno e post-produzione, un Benigni che con questo progetto colossale – almeno per le dimensioni produttive del nostro cinema – cerca la consacrazione definitiva e l’inscrizione negli annales del cinema dopo i trionfi globali di La vita è bella (e ancora una volta con l’apporto di Vincenzo Cerami alla sceneggiatura). Incorre invece in un disastro, fors’anche ottenebrato dalla hybris di riservarsi, lui ormai cinquantenne, il ruolo del burattino-di-legno-che-diventerà-ragazzo. Ne esce un film stravolto dal clamoroso errore, come fallato, intaccato già nella sua struttura e fin dall’inizio da un baco irrimediabile. Non serve a rimediare la messinscena sfarzosa segnata da un horror vacui che porta l’attore-regista a riempire ogni angolo, varco, fessura, vuoto dello spazio schermico, in un tripudio favolistico-barocco francamente indigesto, in un fellinismo in assenza purtroppo di Fellini. E però, chissà che quasi diciotto anni dopo il film non abbia acquistato una sua stabilità e conquistato un suo posto nella distratta memoria collettiva italiana. Genialmente Matteo Garrone nel suo nuovo Pinocchio, infinitamente superiore a questo, gran successo natalizio (siamo ormai a oltre 13 milioni di incasso e la corsa non è finita), chiama Benigni affidandogli stavolta in una sorta di contrappasso – o di aggiustamento karmico – il ruolo del falegname-padre Geppetto. E Benigni risponde con un’interpretazione formidabile.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.