23 film stasera in tv (martedì 21 gennaio 2020)

Tim Burton sul set di ‘Miss Peregrine’

Justice League

Cliccare il link per la recensione di questo blog.

La fuggitiva di Piero Ballerini (1941), Rete Capri (canale 122 dt), ore 21:00.
Una giovane donna sola finisce nella casa di una bambina casualmente incontrata e da lei aiutata: finirà con l’innamorarsi di suo padre credendolo vedovo. Ma non è così, ricomparirà la moglie e alla cattolicissima ragazza non resterà che fuggire per non cadere nel peccato. Un film di cui scrisse bene il sommo critico Mario Gromo, ma poi finito nel limbo dei dimenticati. Da vedere anche per la presenza di Anna Magnani quale consorte legittima. Tratto da un romanzo della scrittrice per educande Milly Dandolo. Una rarità in grado di restituirci i climi di un cinema italiano perduto, oltre che i riti e i valori della piccola borghesia prebellica.
Incantesimo di George Sidney, Tv 2000, ore 21:09.
Biopic del pianista Eddie Duchin: i travagliati inizi, il lancio improvviso, la celebrità internazionale. L’amore, la paternità e poi la vedovanza. Fino a quando la seconda guerra mondiale incrocerà destini, chiuderà tracciati di vita e ne aprirà altri. Melodramma con musica girato da George Sidney nel 1956. Con la coppia stellare Tyrone Power-Kim Novak.
Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali di Tim Burton, Rai 4, ore 21:09.
Uno di quei film di Tim Burton degli anni Duemila sempre irrisolti, sospesi tra riuscita e fallimento. Questo del 2016 non è però niente male (come il più recente Dumbo), grazie anche a una storia da mettere in scena – tratta da un bestseller per infanti di qualche anno fa – congeniale alla cifra visionaria e truce-barocca del regista. Un ragazzino riesce a raggiungere, attraverso una faglia temporale, la fantastica casa dei ragazzi speciali di cui gli raccontava il nonno, ragazzi con doti e diversità che li rendono unici. A governarli e proteggerli è una donna altrettanto speciale, Miss Peregrine: interpretata da Eva Green, la più recente delle muse burtoniane. Presenze eccellenti: Judi Dench, Terence Stamp, Rupert Everett. Me lo ricordo abbastanza guardabile, meno perso nei solipsismi visionari di tanti altri lavori di Burton. Un po’ troppo derivativo della saga Harry Potter. Discreto successo al box office, tant’è che proprio in questi giorni si parla di un possibile sequel.
Mystic Pizza, Paramount Network, ore 21:10.
Questione di karma, Rai Movie, ore 21:09.
Il deserto rosso di Michelangelo Antonioni, Cine34 (canale 34 dt), ore 21:10.
Lo sceriffo senza pistola, Iris, ore 21:13.
Still Life di Uberto Pasolini, Rai 5, ore 21:15.
Ghostbusters II di Ivan Reitman, Cielo, ore 21:20.
New York, fine anni Ottanta: tornano con la loro avventura parte seconda i Ghostbusters. Quelli veri, mica quelli, anzi quelle, dell’infelice remake di un tre anni fa. Tornano perché son tornati anche i fantasmi che parevano debellati. Sempre con Bill Murray, Dan Aykroyd, Sigourney Weaver.
Justice League di Zack Snyder, Italia 1, ore 21:24.
Doveva essere la risposta Dc-Sony agli Avengers marvelliani & disneyani. Ma la reunioni degli eroi e supereroi della casa – Batman, Superman, Wonder Woman, Aquaman – chissà perché non ha convinto i nerd, che già avevano bocciato di Snyder Superman v Batman (invece a mio parere tra i migliori supereroistici di sempre). Sicché questo Justice League, con i suoi SuperBuoni in lotta per salvare il mondo dal solito villain cosmico, è rimasto a oggi un episodio celibe, senza sequel. Credo (non sono un nerd specializzato nel campo) che questo ennesimo non-successo sia costato a Zack Snyder il posto.
Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek, Nove, ore 21:25.
Il giorno in più di Massimo Venier, Rai Movie, ore 22:45.
Il bidone di Federico Fellini, Rai 5, ore 22:46.
Le colline bruciano, Iris, ore 23:03.
Western del 1956 abbastanza qualunque. Di notevole c’è però la coppia protagonista composta dal teen-idol Tab Hunter e da Natalie Wood.
Il dottor T e le donne di Robert Altman, Paramount Network, ore 23:15.
I vinti di Michelangelo Antonioni, Cine34 (canale 34 dt), ore 23:21.
A Better Tomorrow di John Woo, 7Gold, ore 23:30.
Caos calmo di Antonello Grimaldi, Nove, ore 23:30.
Hellboy: The Golden Army di Guillermo Del Toro, Italia 1, ore 23:32.
Toby Dammit di Federico Fellini, Rai 4, ore 0:09.
Al lupo! Al lupo! di Carlo Verdone, Rete 4, ore 0:45.
Sherlock Holmes: soluzione sette percento di Herbert Riss, Iris, oe 1:00.
Quanto piacque nella seconda metà degli anni Settanta questo film con uno Sherlock Holmes assai distante dalla compostezza e probità vittoriane dell’originale di Conan Doyle: distante e diverso per via di un vizio privato non di poco conto, lo spiccato amore per la cocaina. Talmente forte, la dipendenza, che il fido Watson decide di portarlo a Vienna per un consulto dal dottor Freud. Ma naturalmente anche là Holmes verrà riusucchiato nel gorgo di un caso da risolvere. Piacque, questa (blanda) dissacrazione del totem Sherlock Holmes, piacque ancora di più che l’autore del romanzo alla base del film lo avesse fatto incontrare con un altro genio del metodo deduttivo come Freud. Nicol Williamson è Sherlock, Alan Arkin Freud, Robert Duvall Watson. In più, a completare un cast da urlo, ci sono Laurence Olivier e Vanessa Redgrave. Dirige Herbert Ross. Il sette percento corrisponde alla concentrazione di cocaina assunta da SH.
La maschera del demonio di Lamberto Bava, Cine34 (canale 34 dt), ore 1:22.
Purtroppo, non il capolavorissimo – come credevo – del gothic italiano firmato Mario Bava, ma il remake anni Ottanta del figlio Lamberto. Con Debora Caprioglio nel ruolo che era stato di Barbara Steele, e basti questo. Sfida edipica  verso il padre o atto di devozione filiale? In ogni caso vince papà.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.