19 film stasera in tv (venerdì 24 gennaio 2020)

Lucy

Tre passi nel delirio (episodio ‘William Wilson’)

Il segreto di Agatha Christie

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Perdutamente tua di Irving Rapper, Rete Capri (canale 122 dt), ore 21:00.
Quando Bette Davis era la regina del melodramma hollywoodiana. Di quel periodo Perdutamente tua (anno 1942) è uno dei titoli forti. Con B Davis nel ruolo di una ragazza, Charlotte, resa nevrotica e infelice da una madre-padrona. Sarà in una casa di cura che scoprirà, anche grazie allo psichiatra che la segue, di poter diventare un donna deisderabile, amata, autonoma. E da lì comincia il suo lungo e tortuoso itinerario di emancipazione. Ma ci saranno parecchi ostacoli a complicarle il viaggio. Con Paul Henreid, futuro marito di Ingrid Bergman in Casablanca.
Il labirinto del silenzio di Giulio Ricciarelli, Rai Movie, ore 21:10.
Operazione U.N.C.L.E. di Guy Ritchie, canale 20, ore 21:13.
Ancora vivo di Walter Hill, Iris, ore 21:14.
The Tree of Life di Terrence Malick, Tv 2000, ore 21:17.
Benvenuto Presidente! di Riccardo Milani, Rai 3, ore 21:20.
Clown di Jon Watts, Italia 2, ore 21:20.
Si dovrà pure un giorno l’altro fare la conta di tutti i film horror con clown creature del male. Tra i casi più recenti questo del 2016 con sceneggiatura co-firmata da Eli Rorth: ove si racconta di un buon poadre di famiglia che per intrattentener il figlio e i suoi amichetti a una festa indossa un costune da clown trovato in una cantina. Non riuscirà pià a toglierselo, la maschera si fisserà alla sua faccia, il costume diventerà la sua seconda pelle. Mentre lui si trasformerà in un assassino. Colpa di un’antica leggenda irlandese.
Lucy di Luc Besson, Italia 1, ore 21:25.
Assassination con Charles Bronson, Spike, ore 21:30.
Tardo Bronson-movie del 1987 nel quale il divo faccia-di pietra si ritaglia la parte a lui assai congeniale di un boduguard chiamato alla Casa Bianca per proteggere la first lady. Si renderà conto che qualcuno la vuole uccidere e quel qalcuno, sospetta la fedele guardia del corpo, è molto, molto vicino a lei. Con Jill Ireland, che di Brosnan era la moglie.
La verità negata di Mick Jackson, Rai Movie, ore 23:10.
Inception di Christopher Nolan, Italia 1, ore 23:21.
D’amore e ombra di Betty Kaplan, Cielo, ore 23:25.
Una di quelle storia di Isabel Allende con dentro il Cile dello zio e quello di Pinochet, protagonista un fotografo ovviamente antiregime. Con Antonio Banderas, Jennifer Connelly e Stefania Sandrelli. Abbastanza imbarazzante quando svolta in mélo-con-impegno.
USS Indianapolis di Mario Van Peebles, canel 20, ore 23:32.
Ibrida il combat film con il genere survivor (e pure con il disastser movie) questo film del 2016 firmato da quel Mario Van Peebles che nei primi anni Novanta si era rivelato con il tostissimo New Jack City, per poi spegnersi in una pur dignitosa routine. WWII, fronte del Pacifico. L’incociatore USS Indianapolis trasporta l’atomica che dovrà essere sganciata su Hoiroshima. Ma viena colpito e affondato con il suo carico e l’equipaggio. Incomincia la lotta pr sopravvivere, mentre intorno – siamo al largo delle Filippine – danzano gli squali. Com Nicolas Cage.
Spy di Paul Feig con Melissa McCarthy, Rai 2, ore 23:45.
Esplosivo successo al box office Usa di Melissa McCarthy, anche qui diretta, come in Le amiche della sposa, da Paul Feig. Susan è impiegata come analista presso la Cia, un lavoro d’ufficio senza scosse che le consente di vivere le avventur e disavventure del mestiere di spia solo attraverso i racconti dei colleghi sul campo. Ma un giorno capita che i migliori agenti si ritrovino con le loro identità di copertura bruciate, e allora toca a lei andare in prima linea, e lo farà a modo suo. Non storcete il naso: Melissa McCarthy è una comedian travolgente, impossibile resisterle. C’è Jude Law.
Il segreto di Agatha Christie di Michael Apted, la7, ore 1:00.
Porta la firma di Michael Apted questo film del 1979 che mette in bella copia e con impeccabile calligrafia il più strano episodio nella vita di Agatha Christie signora del mystery. Succede che la scrittrice, già assai nota, un giorno fa le valigie e scompare. La polizia brancola senza costrutto, il marito non collabora. Sarà un giornalista a scoprire la verità: Agatha se n’è andata dopo che il marito le ha chiesto il divorzio per sposare un’altra:la sua segretaria (un classico). La scrittrice viene ritrovata in un hotel – registrata sotto il nome della rivale!, Freud dove sei? – ma il mistero su che cos’abbia fatto o volesse fare davvero in quei giorni non sarà mai chiarito. Con Vanessa Regrave e Dustin Hoffman. Il futuro 007, nonché in quegli anni compagno nella vita della Redgrave, Timothy Dalton, è il marito. Fu allora un film amatissimo dalle signore (costumi impeccabili già Downton Abbey).
Francofonia di Alexander Sokurov, Rai 3 (Fuori orario), ore 1:15. Prima tv.
Tre passi nel delirio di Fellini-Vadim-Malle, Rai 4, ore 1:40.
Tre registi per tre episodi tratti da Edgar Allan Poe. Il risultato, anno 1968, è altissimo. Roger Vadim dirige la sua musa di allora Jane Fonda (e il fratello Peter Fonda prima di Easy Rider!) in Metzengerstein, storia di un’aristocratica assetata di sangue che nella ue mani diventa una fosca creatura pop, l’altra faccia di Barbarella. Meraviglioso l’episodio di Louis Malle, William Wilson, tutto girato a Bergamo Alta, con un Alain Delon perseguitato dal suo doppio e dal senso di colpa, e  folgorante cameo di una Brigitte Bardot bruna fumatrice di sigaro alla George Sand. Ovviamente il più celebrato del trittico è il Toby Dammit di Federico Fellini, con un Terence Stamp devastata star hollywodiana oltre ogni viale del tramonto che arriva a Roma a ritirare un premio e girare un film: puro espressionismo horror, un referto senza pietà sul disfacimento e la putredine fisico-morale della Hollywood sul Tevere. Sofia Coppola ha dichiarato di essersi ispirata proprio a questo episodio per la trasferta ai Telegatti del protagonista del suo Somewhere.
Adua e le compagne di Antonio Pietrnageli, Cine34, ore 2:05.
Kommunisten di Jean Marie Straub, Rai 3 (Fuori orario), ore 2:40. Prima tv.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.