Stasera in tv due poliziotteschi con Maurizio Merli: ROMA VIOLENTA e ROMA A MANO ARMATA (domenica 2 febbraio 2020)

Roma violenta di Franco Martinelli (aka Marino Girolami), Cine34, ore 21:10.
Gran poliziottesco anni Settanta, quello in cui esordisce nel genere il biondo Maurizio Merli come commissario Betti, pesonaggio destinato a fare parecchia strada nel nostro cinema-bis. Qui ci sono tutti i tòpoi del genere, il criminale efferato, la strage dei citadini inermi e innocenti a opera della malavita, la giustizia che non fa il suo dovere, un uomo solo contro tutti che cerca di raddrizzare i torti. Un genere cinematografico che rappresenta gli anni Settanta italiani meglio di qualunque altro, e che io apprezzo in modo particolare.

Roma a mano armata di Umberto Lenzi, Cine34, ore 22:46.
Maurizio Merli iun un altro mitologico polizittesco che lo conferò attore totem del genere. Ma qui non più commissario Betti come in Roma violenta e invece commissario Tanzi, sempre bisillabo come usava allora, sempre di modi spicci e assai decisi e decisionisti. Perché nel nostro poliziesco allitaliana era alle forze dell’ordine che toccava agire mentre alla magistratura troccava perlopiù rinviare e insabbiare (lo schema narrativo dominante essendo ‘la polizia spara, la legge assolve’). In questo Roma a mano armata c’èanche unaltro grandissimo nome del nostro cinema bis anni Settanta, Tomas Milian, quale Er Gobbo, un personaggio che ritornerà. Dietro la mdp Umberto Lenzi, insomma un maestro passato attraverso molti generi, compreso il lounge thriller di cui firmò i massimi esempi-

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.