Film stasera in tv: IL CALICE D’ARGENTO (sabato 8 febbraio 2020)

Il calice d’argento di Victor Saville (1954), Tv 2000, ore 21:28, sabato 8 febbraio 2020.
Raro. Un peplum della stagione aurea del genere, gli anni Cinquanta. Non un biblico antico-testamentario come Sansone e Dalila o I dieci comandamenti, ma uno di quei toga-movies che intrecciano storie e percorrono sentieri a latere della figura di Cristo che comumque si staglia, potente e ineludibile, sullo sfondo. Penso a titoli come Barabba, La tunica, lo stesso Ben-Hur. Ma Il calice d’argento è passato alla storia del cinema per tutt’altro, per aver segnato l’esordio di una superstar futura come Paul Newman. Che, occhiceruleo e dai tattti scultorei, funzionò assai bene in abiti greco-romani, anche se lui poi ne avrebbe parlato come della sua peggiore interpretazione. Eccolo difatti nei panni (succinti, a scoprirgli volentieri gambe, bicipiti e pettorali sulla scia del polposo Victor Mature di Sinuhe l’egiziano e Sansone e Dalila) di Basilio, scultore di origine greca dalla travagliatissima vita da schiavo. Verrà chiamato a Gerusalemme da un apostolo di Gesù perché realizzi un calice d’argento che vada a racchiudere il Graal, il bicchiere da cui il Messia aveva bevuto all’ultima cena. Ma dovrà vedersela con Simon Mago, cattivissimo, che farà di tutto per ostacolarlo. Completano il cast Jack Palance (il villain, ovvio), Virginia Mayo e Anna Maria Pierangeli, a Hollywood solo Pier Angeli. Del film a suo tempo si elogiarono le scenografie ‘essenziali e quasi moderniste’.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.