Stasera in tv due film di Massimo Troisi: ‘Ricomincio da tre’ e ‘Pensavo fosse amore… invece era un calesse’ (giov. 5 marzo 2020, tv in chiaro)

Ricomincio da tre

Ricomincio da tre di Massimo Troisi, Cine34, ore 21:10.
Titolo proverbiale. Primo film da attore-regista di Troisi, fino a quel momento conosciuto solo per il cabaret televisivo con il suo gruppo La smorfia (lui, Arena e Decaro). Un successo che travolgerà tutto. Gaetano è un quasi-trentenne napoletano afflitto dal solito spleen troisiano, bloccato in un lavoro di fabbrica che non gli piace, che a un certo punto decide di mollare tutto e andarsene su a Firenze da una zia. “Emigrante?”, gli chiedono. “No. E che, un napoletano non può viaggià? deve solo emigrà?”, fa lui, anzi bofonchia lui, in una battuta-tormentone memorabile che ribalta secoli di cliché sul meridionale pezze-al-culo e valigia di cartone. In Toscana le cose si complicano un po’ con la zia, e intanto Gaetano conosce una ragazza. Seguono avventure minime con galleria di vari tipi umani, in un reticolo narrativo che ha il solo scopo di scolpire il personaggio Gaetano-Troisi, ragazzo del Sud per niente solare e assai introflesso. A tutt’oggi, il suo film migliore, il suo manifesto. Il titolo? “E che ricominciare da zero… tre cose mi son riuscite nella vita, da quelle ricomincio”.

Pensavo fosse amore… invece era un calesse, Cine34, ore 23:12.
Una rom-com gentile e vagamente stralunata, insomma puro Troisi. Vanno in scena le molte incostanze dell’amore intorno a Tommaso e alla sua fidanzata, gelosa assai, di nome Cecilia (Francesca Neri). Lei se ne andrà via, lui la cercherà, lei nel frattempo si fidanza con un altro. Con un finale inaspettato.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.