Il film imperdibile stasera in tv: CHECKPOINT BERLIN di Fabrizio Ferraro (ven. 17 aprile 2020, tv in chiaro)

Checkpoint Berlin di Fabrizio Ferraro, Rai 3 (Fuori orario), ore 1:10. Prima visione assoluta. Venerdì 17 aprile 2020. Anche su RaiPlay.
Doveva uscire in sala in questi giorni dopo il suo passaggio (ottima accoglienza) al Rotterdam Film Festival dello scorso gennaio. Poi è successo quanto sappiamo. Da qui la decisione di autore e distributore di presentarlo in prima assoluta in tv, in quella fascia privilegiata e molto amata dai cinéphile che si chiama Fuori Orario. Poi, a sale riaperte, Checkpoinrìt Berlin verrà, si spera, normalmente distribuito, almeno in quel circuito dedicata ai film meno mainstream. Dirlo documentario è riduttivo, significa imprigionare Checkpoint Berlin in un formato che mutila e appiattisce la sua complessità e non rende giustizia al progetto, anche alle ambizioni, del suo regista Fabrizio Ferraro. Il quale, mentre è a Berlino (ormai capitale europea di ogni avventura esistenziale e, ebbene sì, artistica) a presentare un suo film, si ritrova a fare i conti con i fantasmi novecenteschi della città, soprattutto il Muro che separava zona est e zona Ovest e le infinite storie che si svolsero lungo quella barriera. Ed ecco l’idea, il bisogno, di catturare i fantasmi e dare loro corpo in un nuovo film. Ferraro recupera e monta senza cadere nel didascalismo videomateriali di allora, mentre ricostruisce pezzi di vita di un zio, poi misteriosamente scomparso, che visse a Berlino ai tempi del Mauer e, avventurosamente, si diede a fare il passeur guidando i fuggiaschi da Est attraverso tunnel scavati clandestinamente. Impossibile classificare un film come questo che si misura con modelli alti di cinema della memoria e della storia (Hiroshima Mon Amour, per dire) e mescola, come in tante sperimentazioni di oggi, il documentario e la ricostruzione finzionale. Omaggio a un città, lessico familiare, viaggio à rebours nel Novecento. Cinema-coraggio di cui l’Italia oggi è incredibilmente ricca, benché poi rimanga spesso sommerso. Ragione di più per non perdersi stanotte Checkpoint Berlin, sperando che poi resti visibile almeno per qualche giorno su RaiPlay.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.