30 film stasera in tv (sabato 30 maggio 2020, tv in chiaro)

Cliccare il link per la recensione di questo sito. Alcune recensioni si possono riferire a precedenti messe in onda del film.

Il cielo può attendere di Ernst Lubitsch, Rete Capri, ore 21:00.

 

Ransom – Il riscatto di Ron Howard, Iris, ore 21:06.
Film di gran mestiere del 1996 con la regia di Ron Howard e un Mel Gibson al suo apice divistico. Un milionario si vede rapire il figlio da una banda. Ma quando gli chiedono il riscatto intuisce che non restituiranno mai l’ostaggio. E, sorprendendo tutti, cambierà strategia e innescherà attraverso i media una gigantesca caccia all’uomo. Si parlò di film reazionario, si polemizzò parecchio, ma il pubblico accorse e decretò il successo.

Remember di Atom Egoyan, Rai Movie, ore 21:10.

Al di là della legge
di Giorgio Stegani, Cine34, ore 21:10.
Oscuro italian western del 1968, non segnalato nemmeno dall’enciclopedico Marco Giusti in Stracult. Eppure ci sono Lee Van Cleef, Antonio Sabàto (culto assoluto), Graziella Granata, Lionel Stander, Bud Spencer. Secondo qualcuno “basato su un dilemma morale”. Mah. Da appassionato del nostro western anni Sessanta segnalo doverosamente.

Giallo napoletano
di Sergio Corbucci, Rai Storia, ore 21:10. Anche su RaiPlay.
Del 1979. Appartenente a quel piccolo filone di mystery alla napoletana con gran commistione di sangue e commedia che troverà il suo acme nel successo (inatteso) di Mi manda Picone. Storia ingarbugliata di un poverocristo che assiste per caso a un delitto e finisce nel tritacarne. Sergio Corbucci alla regia. Cast da paura: Marcello Mastroianni, Michel Piccoli, Zeudi Araya, Capucine, Ornella Muti, Peppino De Filippo, Renato Pozzetto.

Grease di Randal Kleiser, Paramount Network, ore 21:10.

Un colpo perfetto
di Michael Radford, la7, ore 21:15.
Heist movie firmato dal regista (dimenticatissimo) del Postino. Del genere: reati in guanti bianchi di gente perbene. Un uomo delle pulizie sulla via del pensionamento si allea con una manager per svaligiare la compagnia di diamanti per cui lavorano. Entrambi sono delusi da come l’azienda li ha trattati, entrambi sono in cerca di una rivincita, anzi di una vendetta. Con Michael Caine, un mito, e Demi Moore.

L’alba dei morti viventi
di Zack Snyder, Italia 2, ore 21:20.
Remake-tributo del leggendario Zombi di George Romero prodotto da Dario Argento. Anche qui a fare da territorio zombizzato e dunque rischiosissimo è un enorme supermercato. Ma l’urlo anarchico di Romero contro il consumismo stavolta si attenua parecchio, nonostante l’impegno profuso dal mai banale e sempre talentuoso Zack Snyder. un’attrice engagée come Sarah Polley quale protagonista segnala l’ambizione di andare oltre la mera exploitation.

L’educazione sentimentale di Eugénie
di Aurelio Grimaldi, Cielo, ore 21:20.
Incredibile produzione autarchica firmata da Aurelio Grimaldi, il regista di Le buttane e La discesa di Aclà a Floristella, che mette in cinema, anche se con parecchie libertà, nientedimeno che La philosophie dans le boudoir del marchese De Sade. Dove – siamo nel Settecento dei lumi e dei peccati libertini – una fanciulla viene introdotta alle malizie della vita, naturalmente sesso compreso. Anzi, sesso soprattutto. Con disquisizioni su carne, fede e spirito da parte dei due uomini che pilotano l’iniziazione di Eugénie. Attori così così, ma il senso di Grimaldi per l’eros nella sua versione più corporale e densa di afrori e umori è pienamente confermato.

Assassinio sul palcoscenico di George Pollock, Tv2000, ore 21:25.

Le iene di Quentin Tarantino, Spike, ore 21:30.


L’amore bugiardo – Gone Girl
di David Fincher, Nove, ore 21:30.


Agente 007 Zona pericolo
, Tv8, ore 21:30.
Ci fu un tempo in cui a interpretare James Bond era Timothy Dalton.

Regali da uno sconosciuto – The Gift di Joel Edgerton, Rai Movie, ore 22:40.

Camorra
di Francesco Patierno, Rai Storia, ore 23:00. Anche su RaiPlay.
Autore non omologato (e sottovalutato), il napoletano Francesco Patierno. In grado di passare dalla commedia di costume e critica sociale (La gente che sta bene) al documentario su star e divine (La guerra dei vulcani, Diva!) alla perlustrazione sempre attraverso il formato del docufilm della storia e dei cunicoli oscuri di Napoli. Come in questo caso, dove attraverso il montaggio di materiali visivi di archivio si va a ricostruire l’ascesa della camorra tra anni Sessanta e Duemila da fenomeno poco più che locale a potenza globale del crimine. Da vedere.

Le paludi della morte di Ami Canaan Mann, Rai 4, ore 23:03.

Last Vegas, Rete 4, ore 23:05.

Misterioso omicidio a Manhattan di Woody Allen, la7, ore 23:15.

Seminò la morte… lo chiamavano castigo di Dio
, Cine34, ore 23:19.
Tardo – siamo già nel 1972 – e dimenticato italian western diretto da Roberto Mauri, già regista di peplum e vampireschi. Con un cast dove l’unico nome non del tutto sconosciuto è quello di Brad Harris, uno dei muscle-men sbarcati a Cinecittà negli anni Sessanta dagli Stati Uniti.

Star Trek Beyond
di Jet Li, Spike, ore 23:25.
Terzo film della nuova saga-reboot, quella per capirci rifondata da J.J. Abrams. Con il bello-e-bravo ma purtroppo antipatico Chris Pine, Zachary Quinto, Zoe Saldana, Simon Pegg. Che firma anche lo script, conferendo a questo capitolo del franchise un tocco di british madness.

La notte brava del soldato Jonathan di Don Siegel, Rete 4, ore 23:31.

Taxxi
, Tv8, ore 23:55.
Una strana coppia anticrimine formata da un tassista adrenalinico (ex campione automobilistico) e un commissario di polizia. Clamoroso sucesso francese tra anni Novanta e Duemila, con più sequel. Da un’idea di Luc Besson.

Broken City, Nove, ore 0:20.

I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee, Rai Movie, ore 0:30.

Lionheart – Scommessa vincente, Rai 4, ore 0:40.
Van Damme movie del 1990 con dentro lacerti e echi di altri e più famosi film dell’action hero belga. La legione straniera luogo di ogni machismo e virile lealtà; le lotte clandestine nei bassifondi; una buona causa cui votarsi e attraverso cui emendarsi dagli errori passati.

Il cigno di Charles Vidor, la7d, ore 1:10.

Cabin Fever di Eli Roth, Tv8, ore 1:35.

El Sicario – Room 164 di Gianfranco Rosi, Rai 3/Fuori orario, ore 2:40. Poi su RaiPlay.
Gianfranco Rosi prima dei trionfi di Sacro GRA (Leone d’oro a Venezia) e Fuocoammare (Orso d’oro a Berlino), quando era un documentarista conosciuto solo nel circuito dei festival specializzati, eppure già proiettato sul mercato internazionale con la sua voglia di raccontare, letteralmente, il mondo. In El Sicario – siamo nel 2010 – interroga e riprende un killer al servizio di un cartello messicano che nulla nasconde del suo mestiere, violenze, assassinii ferocissimi, torture. Prima di tutte le serie sui narcotrafficanti e di tutti i ritratti più o meno affascinati e compiacenti di Pablo Escobar.

Una vita di Stéphane Brizé, Rai Movie, ore 2:45.


The Other Side – Louisiana
di Roberto Minervini, Rai 3/Fuori orario, ore 4:00. Poi su RaiPlay.

Questa voce è stata pubblicata in a latere, cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.