27 film stasera in tv (lunedì 1° maggio 2020, tv in chiaro)

Predestination

Shining – Extended edition

Mr. Hula Hoop

Cliccare il link per la recensione di questo sito. Alcune recensioni si riferiscono a una precedente messa in onda del film o all’uscita in sala.

Sahara di Zoltan Korda, Rete Capri, ore 21:00.
Brimstone di Martin Koolhoven, Rai Movie, ore 21:10.
L’ultimo samurai di Edward Zwick. Canale 20, ore 21:10.
I nuovi eroi di Roland Emmerich con Van Damme, Iris, ore 21:11.
I soliti sospetti di Bryan Singer, Paramount Network, ore 21:15.
Amistad di Steven Spielberg, la7, ore 21:15.
Predestination di Michael e Peter Spierig, Cielo, ore 21:20.
Assai interessante, e purtroppo passato in Italia nell’indifferenza anche dei cultori del genere fantastico, film australiano di un tre-quattro anni fa con un Ethan Hawke al suo meglio. Un agente viaggia nel tempo per rintracciare e incastrare un pericoloso terorista, ma resta coinvolto in un incidente e gli devono cambiare la faccia. Quello che sembra all’inizio un qualsiasi thriller sci-fi si rivela man mano un puzzle intricatissimo e dai molti twist sull’identità cangiante, sugli incerti contorni dell’Io, sui labili confini tra carnefice e vittima, e tra i generi sessuali. Da vedere.
Al vertice della tensione, Spike, ore 21:30.
Sette anime di Gabriele Muccino, Tv8, ore 21:30.
Il secondo film americano di Muccino dopo il trionfo (inaspettato, almeno in quella misura) di La ricerca della felicità. Ancora con Will Smih. Ma il successo stavolta non si ripete: Sette anime è troppo cupo, troppo intriso di senso di colpa. Con quella strana storia di un uomo che, dopo aver provocato senza volerlo un incidente in cui hanno perso la vita sette persone, non pensa ad altro che al proprio riscatto, a come e quanto pagare per emendarsi dalla colpa. Distrutto perlopiù dai recensori, ma ha i suoi estimatori (Andrea Pastor per esempio lo ama molto).
Dunkirk di Christopher Nolan, Canale 5, ore 21:45.
Viva la sposa di Ascanio Celestini, Rai 5, ore 22:15.
Rent Boys – Ragazzi in vendita (Die Jungs vom Bahnhof Zoo) di Rosa Von Praunheim, Cielo, ore 23:00.
Shining – Extended Edition di Stanley Kubrick, Iris, ore 23:10.
Le iene – Cani da rapina di Quentin Tarantino, Paramount Network, ore 23:15.
Morgan di Luke Scott, Rai 4, ore 23:26.
Il debutto da regista del figlio di Ridley Scltt. Che, come altri rampolli illustri (il figlio di Cronenberg, il figlio di Pan Cosmatos) sceglie per la sua prima volta il genere, più precisamente l’horror, e la cifra dell’allucinazione. Storia non così originale di una creatura – stavolta però è donna – artificiale, progettata dagli umani, che finisce con il superare in capacità intellettive i suoi creatori. Parecchie e prevedibili le complicanze. Qualche analogia con il Blade Runner di papà, che qui produce e sorveglia.
Frankenstein Junior di Mel Brooks, Nove, ore 23:30.
Jack Ryan, l’iniziazione, Spike, ore 23:45.
Ritorna in questa versione-reboot del 2013 l’agente Cia creato da Tom Clancy e già interpretato da Harrison Ford. Stavolta al posto suo c’è Chris Pine, mentre alla regia troviamo un Kenneth Branagh che, come in Thor e Cenerentola, abbandona Shakespeare per buttarsi voluttuosamente sul cinema ultrapop. I cattivi son russi, come ai tempi belli dell’Unione sovietica e delle migliori spy stories della nostra vita. La fanciulla è Keira Knightley. Cultistica apparizione del mitologico Mikhail Baryshnikov. Branagh si concede un ruolo moscovita divertendosi parecchio.
Capitan Apache di Alexander Singer, Rai Movie, ore 23:55.
Anomalo western dalle venature gialle che segna il ritorno di Lee Van Cleef al cinema anglofono dopo tante esperienze italiane con e senza Leone. Disprezzato in quanto nativoamericano, l’ufficiale Apache si ritrova a indagare su un caso assai scomodo, l’assassinio del Commissario agli affari indiani. Scoprirà un complotto di proporzioni insospettabili. Con Carroll Baker e Stuart Whitman.
Jurassic Park di Steven Spielberg, canale 20, ore 0:04.
Uno dei film di maggiore incasso della storia di Hollywood, un colpo di genio di Steven Spielberg che intuisce tutto il potere fascinatorio e di incantamento sull’immaginario (ebbene sì, collettivo) della lontana era dei dinosauri. Inutile raccontare la storia, che è tra le più conosciute al mondo. Film giocattolo nel senso migliore, rifondazione del cinema popolare attraverso il primato degli effetti speciali su ogni altro elemento, plot e attori compresi.
La battaglia dell’ultimo Panzer di José Luis Merino, Cine34, ore 0:48.
Una dei film italiani anni Sessanta (in questo caso in coproduzione con la Spagna) che cercavano con infiniti meno mezzi di rifare gli war movies americani tipo Il giorno più lungo e Dove osano le aquile. Cinema parassitario o, se preferite, dichiaratemente derivativo. Il lato interessante di qusto film altrimenti qualunque è che stavolta il punto di vista non è quello dei vincitori ma degli sconfitti, dei tedeschi. Dopo lo sbarco in Normandia solo un carrarmato tedesco è rimasto in funzione: il film racconta la battaglia, ovviamente disperata, ovviamente eroica, contro gli americani.
Mr. Hula Hoop dei fratelli Coen, Rete 4, ore 0:51.
Vecchio film dei fratelli Coen del 1994 con un protagonista anima candida (uno dei tanti schlemiel del loro cinema) che viene perfidamente nominato presidente di una company perché la mandi a picco. Invece l’idiot savant la salverà e ne incrementerà anzi il fatturato inventando e lanciando lo stupido cerchio dell’hula hoop. Commedia che vorrebbe essere sofisticata come quelle di una volta, e in parte ci riesce. Solo raggelata qua e là da un formalismo eccessivo, da una cura maniacale del décor che finisce col vaporizzare il racconto. Protagonisti Tim Robbins e, nella parte del vecchio boss, un Paul Newman sempre carismatico e bellissimo anche con le rughe.
Rampart di Oren Moverman, Paramount Network, ore 1:00.
Vampirismus di Giulio Questi (episodio della serie tv Il fascino dell’insolito, 1982), Rai Premium, ore 1:15.
Se, come me, amate Giulio Questi e la sua trilogia (Se sei vivo spara, La morte ha fatto l’uovo, Arcana) che lo ha consegnato alla storia del cinema, date prima o poi un’occhiata a questo suo oscuro, dimenticatissimo lavoro. Un film girato per la Rai nell’82, parte di un più vasto progetto dedicato al fantastico e al tenebroso. Un conte sposa una ragazza molto più giovane di lui, non ne verrà ovviamente niente di buono. Da un racconto di Hoffmann.
Missione compiuta stop. Bacioni Matt Helm, Rai Movie, ore 1:30.
Palmetto – Un torbido inganno di V olker Schlöndorff, Iris, ore 1:44.
La strana escursione americana del regista tedesco Volker Schlöndorff in una commedia nera in stile fratelli Coen.
Tony Arzenta di Duccio Tessari, Rai Movie, ore 3:10.
La legge violenta della squadra anticrimine di Stelvio Massi, Rete 4, ore 3:10.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.