24 film stasera in tv (giovedì 6 agosto 2020, tv in chiaro)

300

Defiance

Cliccare il link per la recensione di questo sito. Alcune possono riferiris a una precedente messa in onda o all’uscita in sala.

Arrivò l’alba di Delmer Daves, Rete Capri, ore 21:00.
Piccole donne di Gillian Armstrong, Paramount Network, ore 21:10.
Non il classico diretto da Mervyn LeRoy, quello per capirci con June Allyson e Liz Taylor, non l’ultima versione firmata Greta Gerwig, ma il remake vagamente femminista del 1994 dell’australiana Gillian Armstrong. Le storie di Jo, Meg, Beth ed Amy, e i loro diversi tragitti di crescita e emancipazione. Con Kirsten Dunst, Winona Ryder e Clare Danes. Susan Sarandon è la madre. Vedibile, ma LeRoy è meglio.
Transcendence, Rai Movie, ore 21:10.
Sci-fi thriller del 2014 di alte ambizioni e però disastrosi effetti al box office, uno dei molti flop degli ultimi anni con protagonista Johnny Depp. Uno scienziato che lavora sull’intelligenza artificiale viene ucciso da un gruppo di guerriglieri antitecnologici. Ma la vedova farà impiantare il cervello del marito in un computer, e da quell’innesto nascerà una super mente connessa attraverso la rete con tutto il mondo, e in grado di dominarlo.
Spaghetti a mezzanotte di Sergio Martino, Ciine34, ore 21:10.
La pochade italiana tra fine Settanta e primi Ottanta. Lino Banfi e Barbara Bouchet diretti al solito da Sergio Martino. Con qualche pretesa in più rispetto alle sexy-commediacce del periodo. Ampiamente sdoganato e rivalutato.
Step Up, la5, ore 21:10.
Batman di Tim Burton, Italia 2, ore 21:20.
Il primigenio, l’autentico, quello del 1989 diretto e (re)inventato da Tim Burton. Molto poco somigliante al fumetto da cui è tratto, molto somigliante alle ossessioni e ai fantasmi timburtoniani. Con il memorabile Joker di Jack Nicholson che si divora tutto il film e lo sottrae al protagonista Michael Keaton. Gotham City è un fosco delirio gotico da paura che ricorda da vicino la Metropolis tardoespressionista e weimariana di Fritz Lang. Resta da stabilire se sia meglio il B. secondo Burton o quello rebootizzato da Nolan. Ma dopo questo film il cinema-cartoon non sarà più lo stesso.
Ronin di John Frankenheimer, Nove, ore 21:25.
Mamma Mia! di Phyllida Lloyd, Rete 4, ore 21:25.
Sei mai stata sulla luna? di Paolo Genovese, Rai 1, ore 21:25.
Paolo Genovese prima dei notevoli The Place e Perfetti sconosciuti. Una stronzuccia che se la tira tra moda e vari glamourismi e viaggi internescional si ritrova a ereditare una masseria in Puglia. Immaginatevi con che arietta e puzza sotto il naso andrà a visitare la proprietà. Invece. Invece verrà conquistata dal bello del luoghi e di un masculo locale (Raoul Bova difatti) e dall'”autenticità” del borgo. Mah.
300 di Zack Snyder, Italia 1, ore 21:30.
Piranha 3D di Alexande Aja, Cielo, ore 22:55. Non proprio il remake del mitologico Piranha Paura anni Settanta di Joe Dante, ma certo a quello assai ispirato. Acque insanguinate dai feroci banchetti dei piranha, ghiottissimi di carne umana. Succede tutto in una vallata americana, dove un terremoto rimette in circolo sul fondo di un lago certi superpiranha preistorici (anche qui!). Dirige il talentuoso francese poi passato a Hollywood Alexandre Aja, uno che all’horror ha dato qualcosa di buono (Alta tensione).
Fracchia la belva umana, Cine34, ore 23:00.
Scopri la differenza tra un film di Fantozzi e uno di Fracchia come questo: stesso Villaggio, stesso Parenti alla mdp, stessa sfiga del travet.
Defiance, i giorni del coraggio di Edward Zick, Iris, ore 23:05.
The Tourist di Florian Henckel von Donnersmarck, Rai Movie, ore 23:10.
Grandi speranze di Mike Newell, Paramount Network, ore 23:15.
Most Beautiful Island di Ana Asencio, Rai 4, ore 23:25.
Destini incrociati di Sydney Pollack, rai 1, ore 23.35.
Rom-com con qualche implicazione politica girata dal grande Sydney Pollack nel 1999 e rivelatosi uno dei flop della sua altalenante carriera. Un poliziotto e una candidata repubblicana al Congresso soprono che i rispettivi coniugi, morti in un disastro areo, erano amanti. Cercando di chiarire i molti misteri irrisolti della storia cominceranno a conoscersi, e a innamorarsi. Con Harrison Ford e Kristin Scott-Thomas. Più che vedibile: un film di Pollack non è mai insignificante.
To Rome with Love di Woody Allen, Rete 4, ore 23:40.
Ouija: l’origine del male, Italia 1, ore 0:00.
Elena sì… ma di Troia di Alfonso Brescia, Cine34, ore 0:50.
Sollazzi e sfrenatezze nei modi del decamerotico (siamo nel 1973), scaraventati però nella cornice di un’antichità alquanto rivisitata. Due ragazzotti dai forti appetiti finiscono a Troia alla corte di Menelao, Paride e la rapita (consenziente) Elena. Ogni alcova sarà sconvolta. Con Don Backy, allora star del genere. Dirige Alfonso Brescia, futuro regista dei Merola-movies.
La Calandria di Pasquale Festa Campanile, Rai Movie, oe 0:55.
Tentativo di Lando Buzzanca, anno 1972, di nobilitarsi con questo film di Festa Campanile tratto dalla farsa cinquecentesca del cardinal Bibbiena. Imperdibile per i cultori del siculo Buzzanca, assatanata sex machine del nostro cinema di quegli anni. Il quale qui, nel ruolo dell’impenitente Lidio, scommette quanto ha di più prezioso tra le cosce che conquisterà una bella assai custodita e protetta. Ricorrerà a ogni trucco per penetrare nel palazzo della preda, compreso il travestimento femminile.
Harsh Times – I giorni dell’odio di David Ayer, Rai 2, ore 1:05.
Universal Soldier: il giorno del giudizio, Tv8, ore 1:15.
Quarto della saga Universal Soldier, in Italia Nuovi eroi. Con Van Damme quale UniSol, combattente costruito in laboratorio stavolta convertitosi in giustiziere (e il villain da colpire è colui che lo ha progettato). Fantasie e vendette edipiche secondo il canone Van Damme.
Senza sapere niente di lei di Luigi Comencini, Cine34, ore 2.15.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.