Rivedere stasera in tv un grande film: SHUTTER ISLAND di Martin Scorsese (dom. 27 sett. 2020)

Shutter Island di Martin Scorsese, Iris, ore 21.14. Domenica 27 settembre 2020.

58062_galPiù passa il tempo, più cresce nella memoria – e nella storia del cinema – la statura di questo grande film, l’ennesimo nella carriera di Martin Scorsese. E, all’interno della sua carriera, l’esempio più compiuto di una volontà di potenza cinematografica che ogni genere, ogni forma vuole esplorare e possedere, altro che S. confinato allo stereotipo di cantore di Little Italy e immediati dintorni. Gothic della psiche alterata, detection di una verità che non vuole svelarsi e forse nemmeno essere.
Quale mistero nasconde quell’isola maledetta? Che cosa succede ai (presunti) malati di mente che vi sono ricoverati? Il detective Leonardo DiCaprio indaga con l’aiuto Mark Ruffalo (però, che coppia). Thriller iperstratificato che, chissà perché, alla sua uscita è stato maltrattato da gran parte dei critici, in particolare italiani. Forse non si perdona a  Scorsese di aver girato un film deliberatamente (anche cinicamente) mirato al box office, e difatti Shutter Island ha incassato molto bene, quasi 300 milioni di dollari worldwide. Ma che importa. Come gira nessuno, e anche questo, pur tra qualche eccesso da primo della classe, è da lezione di cinema. Poi, scusate, il colpo di scena finale io non me l’aspettavo, non so voi. Tratto da un romanzo del Dennis Lehane di Mystic River e The Town, che stavolta crea fantasmi della mente peggiori di ogni tortura fisica. DiCaprio come in Inception pencolante tra realtà e sogno-incubo. Mentre Scorsese riesuma un intero repertorio filmico di cieli tempestosi, mari infernali, maelstrom, forze naturali scatenate (co frontarlo magari con il più recente The Lighthouse).

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.