16 FILM stasera in tv – venerdì 2 ottobre 2020

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Il diritto di contare

Operation Mekong

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Il diritto di contare di Theodore Melfi, Rai Movie, ore 21.10.
Ispettore Callaghan:il caso Scorpio è tuo! di Don Siegel, Iris, ore 21:11.
Un medico, un uomo di Randa Haines, Tv 2000, ore 21.14.
Edificante film del 1991 firmato dalla regista del più celebre Fgli di un dio minore. Dik cui rirpopone il protagonista William Hurt, uno degli attori più sottovalutati della storia del inema. Che qui è un medico tecnicamente portentoso, ma freddo e arrogante e per niente ‘empatico’ con i pazienti. Cambierà quando, colpito da un tumore, si ritroverà dall’altra parte e sperimenterà sulla sua pelle quale sia la condizione di inferiorità del malato rispetto al potere della medicina.
La moglie dell’avvocato di Im Sang-soo, Cielo, ore 21.15.
Tra i titoli annunciati da Thierry Frémaux, delegato generale del festival di Cannes, che sarebbero dovuti essere all’edizione 2020 del festival poi saltata causa Covid c’era (c’è) anche Heaven: to the Land of Happiness del sudcoreano Im Sang-soo, da non confondere con il quasi omonimo e più celebre Hong Sangsoo. Di Im si può fare conoscenza stasera su Cielo, dove a in onda questo suo La moglie dell’avvocato del 2003. Un film con dentro già parecchio dei temi e delle ossessioni di Im Sang-soo, come la centralità dell’erotismo, forza incoercibile in grado di svellere ordini familiari e vite regolate. Una donna scopre che il marito la tradisce e si butta, per vendetta, per orgoglio, per ansia di riscatto, nel letto di un vicino di casa molto più giovane di lei
Ip Man 2, Rai 4, ore 21:20.
The Losers, Italia 2, ore 22:54.
Filmizzazione del 2010 di un fumetto più classicamente eroistico che supereroistico. Militari delle forze speciali Usa vengono mandati in missione in Bolivia. Scopriranno che il fuoco peggiore è quello amico. Nonostante il cast stellare (Zoe Saldana, Idris Elba, Chris Evans, Jason Patric) esito assai deludente al box office.
300 di Zack Snyder, canale 20, ore 23:04.
Flags of Our Fathers di Clint Eastwood, Iris, ore 23.12.
Operation Mekong di Dante Lam, Rai 4, ore 23:17.
Nel 2011 un cargo cinese in navigazione nell’alto Mekong viene attaccato da un commando di narcos del cosiddetto Triangolo d’oro, epicentro mondiale della produzione e esportazione di eroina. Ci saranno 13 morti. Seguirà un’operazione congiunta di Cina, Thailandia e Birmania volta a espugnare i santuari dei trafficanti. Il film, di poduzione cinese, drammatizza, epicizza e trsforma in vertiginoso action quei fatti raccontando di due poliziotti mandati in missione da Pechino sul luogo del misfatto pronti a ogni eroismo per combattere il Male. Alla regia Dante Lam, uno di quegli artigiani di Hong Kong che hanno imparato dai maestri come John Woo cosa sia il grande cinema d’azione, e che qui mette al servizio di un film di propaganda la sua sapienza cinematografica tutta e inconfondibilmente honkgonghese. Enorme successo al box office nazionale. Da vedere per capire cosa sia il cinema di genere in Cina, spesso piegato come in quest caso alla ragion di stato. La proposta più curiosa e antropologicamente interessante di questa serata di cinema in tv. (Lo scenario del Mekong porta con sé ovvie citazioni, o almeno rimembranze nello spettatore, di Apocalypse Now e Il cacciatore.)
Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonargh, Rai Movie, ore 23:20.
Uomini d’argento di Ivan Passer, 7 Gold, ore 23:30.
Attenzione al regista: Ivan Passer è uno dei nomi che, attraverso la collaborazione con Milos Forman e con opere girate in proprio, ha segnato la Nuova Onda del cinema cecoslovacco anni Sessanta. Quello che diede al mondo capolavori come Gli amori di una bionda, Le margheritine, Al fuoco pompieri. Ma Ivan Passer, come del resto anxhe Forman, dovrà andarsene dopo l’invasione sovietica del 1968: continuerà a fare film in America, mai però all’altezza del suo Illuminazione intima girato in patria prima dell’esilio. Uomini d’argento racconta di un intrigo finanziario con truffe e controtruffe nei modi di una commedia (abbastanza) sofisticata. Tutto comincia quando un boss americano decide di riciclare i suoi soldi sporchi a Lugano, Svizzera italiana. Sarà l’innesco di una giostra di inganni e partite doppie e triple. Lo si potrebbe considerare oggi come il lontano capostipite di film quali The Laundromat di Steven Soderbrgh e La grande scommessa di Adam McKay. Cast fantastico. Michael Caine, Louis Jourdan, Cybill Shepherd, Stéphane Audran.
Baikonur, Terra di Andrea Sorini, Rai Storia, ore 1:00.
Incompresa di Asia Argento, Rai 2, ore 1:30. Anche su RaiPlay.
Gigolò per caso di John Turturro, ai Movie, ore 1:20.
Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee, Rai3/Fuori orario, ore 1:25.
Torneranno i prati di Ermanno Olmi, Rai3/Fuori orario, ore 4:00.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.