18 FILM stasera in tv (sab. 10 ottobre 2020)

Se Dio vuole

Samuel L Jackson “Darius Kincaid” and Ryan Reynolds as “Michael Bryce” in THE HITMAN’S BODYGUARD. Photo by Jack English.

Cliccare il link per la recensione di questo blog.

Nella morsa del ragno di Lee Tamahori, Iris, ore 21:00.
Keoma di Enzo G. Castellari, Cine34, ore 21:00.
I vitelloni di Federico Fellini, Rai Storia, ore 21:10.
Prigionieri del ghiaccio, Rai Movie, ore 21:10.
Film norvegese del2012 su un fatto di guerra realmente accaduto. Aerei tedeschi e inglesi si scontrano nel cielo della Norvegia nel 1940, agli albori della WWII. Sopraviveranno tre tedeschi e due inglesi, costretti a rintanarsi per non soccombere al gelo nello stesso rifugio. E i nemici dovranno abituarsi a convivere e collaborare. Una parabola pacifista.
Michael di Nora Ephron, Paramount Network, ore 21:10.
Il destino di un cavaliere, la7, oe 21.15.
Storia di un contadino che si finge nobile cavaliere e diventa un campione dei tornei (le ‘giostre’ medievali). Ispirato a un racconto di Chaucer. Più che perdibile, se non fosse per la presenza nel ruolo protagnista di Heath Ledger.
Come ti ammazzo il bodyguard, Rai 4, ore 21:20.
Orrendo titolo italiano di The Hitman’s Bodyguard, La guardia del corpo del sicario, fim del 2017 con la coppia Ryan Reynolds-Samuel L. Jackson: rispettivamente mei ruli di un agente di protezione in disgrazia e di un hitman fino a quel momento suo acerrimo nemico. Ma i due dovranno collaborare per una missione ad alta difficolatà. Action scatenatissimo con toni da commedia che non si vergigna del suo formato di B-movie ultrapopolare e svolge bene il suo compito. Grande successo al box office Usa, da noi completamente ignorato.
Die Hard. Duri a morire di John McTiernan, Ree 4, ore 21:20.
Voglia di guardare di Joe D’Amato (Aristide Massaccesi), Cielo, ore 21:25.
Chiamata a raccolta per tutti i devoti di Aristide Massaccesi aka Joe D’Amato, maestro del cinema erotico made in Italy tra Settanta e Ottanta ormai ampiamente rivalutato e consacrato dalla critica più radicale. Del 1985, Voglia di guardare si inserisce nel solco aperto due anni prima dal successo oltre ogni aspettativa di La chiave di Tinto Brass, mettendo in scena perversioni e derive e giochi coniugali sotto il segno del voyeurismo. Un rispettabile chirurgo (Marino Masè, il fratello ‘risolto’ dei Pugni in tasca di Bellocchio) cede la moglie (Jenny Tamburi) al tenutario di un postribolo per poterla osservare di nascosto mentre si prostituisce. Della serie: i borghesi son tutti dei porci (così, sotto lo scudo dalla virtuosa denuncia politca, ci si poteva scatenare nel quasi-porno). Con Lilli Carati, in procinto di passare all’hard, e Sebastiano Somma.
Se Dio vuole di Edoardo Falcone, rai 3, ore 21:45.
Il negoziatore, Tv8, ore 21:30.
Silence di Martin Scorsese, Rai Movie, ore 23:00.
Cipolla Colt di Enzo G. Castellari, Cine34, ore 23:00.
Tardo italian western – correva l’anno 1975, a trionfi del genere ormai finiti – firmato da uno dei signori del nostro cinema bis, Enzo G. Castellari (G. sta per Girolami, cognome anagrafico del regista che certifica la sua appartenenza a una delle più illustri dinastie di Cinecittà). Torna a lavorare con lui uno dei suoi attori feticcio, Franco Nero, qui in una parte tra l’ironico, l’eroico e lo smargiasso sulla scia di Terence Hill e Bud Spencer, di cui non possiede però la propensione alla commedia. Il titolo rimanda al protagonista, un tipo lesto di pistola deciso però a cambiar vita e a impiantare una coltura di cipolle in un paesello. Naturalmente se la dovrà vedere con i soliti villain. Non ebbe il successo sperato, ma Enzo G. Castellari nella sua bellissima autobiografia Il bianco spara! (ed. Bloodbuster) ne parla con affetto e nostalgia.
Disorder – La guardia del corpo di Alce Winocour, Rai 4, ore 23:15.
The Manchurian Candidate di Jonathan Demme, la7, ore 23:45.
Lucignolo di Massimo Ceccherini, Cine34, ore 0:45.
Amatissimo dai cultori – ce ne sono, altroché – di Massimo Ceccherini, il suo film più radicale e deragliato. Lucio è più che un bad boy, è la reincarnazione di Lucignolo, è un ragazzo in incapace di essere normale, un freak della provincia italiana. Con Claudia Gerini, Flavio Bucci e Carlo Monni, presenza fissa dei film made in Tuscany.
L’immagine del desiderio di Bigas Luna, Iris, ore 1:20.
Un Bigas Luna una volta tanto lontano dai suoi manierismi e dal cliché di regista erotico. Alle prese con un’ossessione, quella di un operaio per una ragazza conosciuta in una notte e che lui crede poi morta nel naufragio del Titanic. Un’infatuazione psichica che non resisterà al confronto con la realtà. Con Olivier Martinez, allora, anno 1998, una star internazionale.
Per amor vostro di Giusppe M. Gaudino, Rai 3 (Fuori otrario), ore 1:30. Già disponibile su RaiPlay.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.