23 FILM stasera in tv (mercoledì 24 marzo 2021)

Base artica Zebra

Barry Seal – Una storia americana

Gangster Squad

Mia e il leone bianco

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Ricchi, ricchissimi… praticamente in mutande di Sergio Martino, Cine34, ore 21:05.
Commedia italiana dell’82, dunque nella stagione calante anzi terminale del genere, diretta da un re dei nostri Bo-movies come Sergio Martino (italian gialli, western, quasi-erotici e quant’altro). Anche l’uomo che lanciò Edwige Fenech e fece di Lino Banfi una star del nostro cinema basso. Qui siamo nella commedia picolissimo borghese con qualche timida incursione nello scollacciato. Bersaglio: le smanie aspirazionali di tanto italico ceto medio più o meno in crisi. Tre episodi e una cornice in tribunale a racchiuderli e connetterli. Con Banfi, Pozzetto, Pippo Franco.
Un fantastico via vai di Leonardo Pieraccioni, Rai Movie, ore 21:10.
Un Pieraccioni-movie del 2013, quindi già parecchio lontano dalla sua stagione di massimo successo quando si installava regolarmente in cima al botteghino. In questo Un fantastico via vai è un quarantenne che, sbattuto fuori casa dalla moglie convinta che lui l’abbia tradita con una certa Natasha, finisce in un appartamento in coabitazione con alcuni studenti. Dopo gli inevitabili attriti dell’inizio sarà per lui un ritorno agli anni belli pre-matrimonio. Siamo come sempre nella Toscana felix di provincia di tutto il cinema di LP. Eppure Un fantastico via vai risulta massimamente inquietante, per come tradisce e rivela definitivamente l’essenza del pieraccionismo, l’eterna adolescenza dei suoi caratteri, il rifiuto del vivere adulto.
Mistero a Crooked House, Paramount Network, ore 21:10.
Gangster Squad di Ruben Fleischer, Iris, ore 21:12.
The Colony di Jeff Renfroe, Cielo, ore 21:20.
Fanta-distopico made in Usa del 2013 ambientato in un futuro non così lontana, in una terra resa inabitabile da un’improvvisa glaciazione (come nello Snowpiercer di Bong Joon-ho, in onda proprio stasera su Rai 4 e infinitamente migliore di questo). Si vaga tra i ghiacci da colonia a colonia – così si chiamano gli insediamenti umani soravvissuti alla catastrofe climatica -, mentre il film svolta progressivamente in horror sottogenere canibalico. Psrché il rosso del sangue sul candore della neve viene sempre benissimo su grande schermo, come già ci aveva mostrato La cosa di John Carpenter. Con Laurence Fishburne e Bill Paxton.
Barry Seal – Una storia americana di Doug Liman, Italia 1, ore 21:22.
Nonostante la presenza di Tom Cruise questo film del 2017 è passato da noi pressoché inosservato, mentre è stato un discreto successo nel resto del mondo (160 milioni di dollari lin asso worldwide). Una complicata spy story di doppi e tripli giochi, di maschere e smulazioni che si rifà alla vera, verissima storia di Barry Seal, un pilota della Twa arruolato dalla Cia per effettuare ricognizioni aeree e quakche altro servizio inun territorio di massim ainstablità polituca come il CentroAmerica. Dovrebbe suppoftare il nicaraguenze gereale Noriefa, finirà invece al servizio di uno cartelli narcos più potenti, quello di Medellin. E non sarà che il primo dei vorticosi giri di valzer di Seal tra le molte, troppe parti della complicata partita centroamericana. L’interesse del film sta nell’indecifrabilità del suo main character, nel suo oscillare tra l’eroe e il traditore. Dirige uno bravo come Doug Liman (The Bourne Identity, The Edge of Tomorrow).
Snowpiercer di Bong Joon-ho, Rai4, ore 21:23. Anche su RaiPlay.
Mia e il leone bianco, Rai 1, ore 21:25.
Incassi pazzeschi in Francia (numero 1 al box office 2019) e a seguire in tutto il mondo. Uno di quei film animalisti-popolari per famiglie tipo Belle e Sebastien, ma qui con un leoncino poi cresciuto a leone al posto del cagnone di casa. Dietro l’operazione ci sta Jacques Perrin, già attore importante del cinema frnacese e del nostro tra anni Sesanta e Settanta (Il deserto dei tartari, La ragazza con la valigia, Cronaca familiare), via via specializzatosi nella sua seconda vita quale produttore di film a messaggio ecologista di gran presa sulle platee globali. La solita storia, quella di Mia, l’alleanza tra un infante, stavolta una bambina, e un animale che il mondo cinico e crudele cerca di distriggere. Siamo in Sud Africa: Mia adotta un cucciolo di leone. Cresceranno insieme, finché lui diventerà un enorme felino impossibile da tenere in casa come compagno di giochi. E quando papà cercherà di venderlo a gente di nessun scrupolo, Mia incomincerà la sua battaglia per salvare l’amico. Irresistibile. E poi dicono che solo a Hollywood sanno fare cinema per il popolo.
Red Sparrow di Francis Lawrence, canale 20,ore 22:48.
Tentativo non così riuscito – correva l’anno 2018 – di lanciare Jennifer Lawrence come eroina action, al pari di Charlize Theron o di Scarlett Johansson. Nonostante la grancassa promozionale e il notevole budget a disposizione Red Sparrow non ha funzionato, sicché rischia di restare un unicum questa improbabile spy story con una Lawrence che dovrebbe essere scatenatissima ed è invece per niente convinta di quel che le tocca fare: una ex ballerina del Bloshoi, e già questo, reclutata e addestrata perché si infiltri nei servizi americani e scoperchi certi piani antirussi della Cia. Ma sarà attrazione fatale con il nemico. Siamo per capirci tra le bessoniane Lucy e Nikita, però con qualche finezza in più e meno esagitazioni. Cast pazzesco: oltre alla diva Lawrence ci sono Joel Edgerton, Charlotte Rampling, Mattias Schoenaerts, Jeremy Irons. Me lo ricordo abbastanza imbarazzante, ma anche con un suo indiscutibile fascino rétro da vecchio film da guerra fredda. Guilty pleasure?
La camera azzurra di Mathieu Amalric, Cielo, ore 23:00.
Febbre da cavallo di Steno, Rai Movie, ore 23:20.
La guerra di Charlie Wilson di Mike Nichols, Iris, ore 23:26.
Your Highness – Sua Maestà di David Gordon Green, Italia 2; ore 23:33.
Full Metal Jacket di Stanley Kubrick, Italia 1, ore 23:39.
The Queen di Stephen Frears, la7, ore 0:00.
Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan, Rete 4, ore 0:01.
Bianca come il latte, rossa come il sangue di Giacomo Campiotti, Rai 2, ore 0:45.
50 volte il primo bacio, Tv8, ore 0:50.
Lei, sofferente di amnesia per via di un incidente, il giorno dopo non ricorda più di averlo incontrato, sicchè lui la dovrà ogni volta ri-conquistare. Un po’ Ricomincio da capo e molto Se mi lasci ti cancello, però in versione rom-com assai popolare. Con Adam Sandler e Drew Barrymore.
Copycat – Omicidi in serie di Jon Amiel, Rai Movie, ore 1:00.
Prestazione straordinaria di Sergio Rubini, Cine34, ore 1:12.
Margherita Buy è la managerr, Sergio Rubini l’assistente. Stavolta è l’uomo a subire molestie e ricatti sessuali. Spacciato come il corrispettivo italiano di Rivelazioni con Demi  Moore, che allora, metà anni Novanta, trattò lo stesso tema ma con ben altra forza spettacolare, anche perché alla base c’era un bestseller di Michael Crichton.
Base artica Zebra di John Sturges, Iris, ore 1:22.
Film costruito sull’opposizione binaria amico-nemico, noi e gli altri, tipico del’America della guerra fredda. Solo che Base artica Zebra arriva un po’ tardi, nel 1968, ormai disallineato rispetto all’acme della paranoia antirussa, sicché finisce col perdersi in una Hollywood che ormai sta mutando pelle (e valori, riferimenti, visioni del mondo). Un sommergibile nucleare americano viene mandato in aiuto di una base meterorologica al Polo Nord. Ma quella che doveva essere una missione di soccorso si rivelerà assai più complicata, con l’equipaggio a confrontarsi con un ovviamente diabolico piano sovietico. Con Rock Hudson e Ernest Borgnine. Di quei film che allora sembravano antichi, pura archeologia, reazionari e che oggi risultano godibili per come restiuiscono la fragranza e anche la semplicità del cinema americano classico. Dirige il John Sturges dei capolavorissimi La grande fuga e I nagnifici sette.
La commare secca di Bernardo Bertolucci, Cine34, ore 2:55.
Dio esiste e vive a Bruxelles, Rai Movie, ore 3:10.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.