16 FILM stasera in tv (giovedì 15 aprile 2021)

The Prestige

La partita

The Bombing

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Ti presento un amico di Carlo Vanzina, Cine34, ore 21:05.
Dall’infinita filmografia dei Vanzina rispuntano ogni tanto film differenti, difficili da incastrare nella categoria del vanzinismo. Ti presento un amico, anno 2010, non è commedia né tantomeno commediaccia, è più un frammento realista, un film intimistico che va a indagare la complicata vita esteriore e interiore di Marco, uomo di successo cui però è stato affidato dala sua azienda un lavoro sporco, il più sporco e scomodo che c’è: ridurre il personale, tagliare le ‘risorse umane’. Licenziare. Conoscerà quattro donne, ognuna con speranze e disperazioni e il proprio bagaglio esistenziale da portarsi dietro, lieve o pesante che sia. Dimenticato. Di sicuro meritevole di una visione senza pregiudizi. Con Raoul Bova, Barbora Bobulova, Martina Stella, Kelly Reilly, Sarah Felberbaum.
Captain Phillips – Attacco in alto mare di Paul Greengrass, Rai Movie,ore 21:10.
The Prestige di Christopher Nolan, Iris, ore 21:12.
Nodo alla gola di Alfred Hitchcock, Tv2000, ore 21:13.
Il professore cambia scuola di Olivier Ayache-Vidal, Rai 3, ore 21:20.
La fredda luce del giorno, Italia 1, ore 21:21.
300: l’alba di un impero, canale 20, ore 21:23.
È già ieri di Giulio Manfredonia, Nove, ore 21:25.
Remake italiano (dell’ormai lontano 2004) del mitologico Il giorno della marmotta, aka Ricomincio da capo. Un conduttore tv si ritrova alle Canarie a rivivere ogni giorno lo stesso giorno. Con Antonio Albanese e la regia di Giulio Manfredonia.
Sotto il vestito niente: l’ultima sfilata di Calo Vanzina, Cine34, ore 22:57.
Sequel del 2011 di Sotto il vestito niente, sempre griffato Vanzina. Ma non si ripete il successo dell’originale, non è più tempo di fashion-feticismi (tutto passa di moda, anche la mida), benché venga rispettato lo schema narrativo di allora: misteriose morti legate al mondo degli stilisti milanesi, indagini in ambienti saturi di omertà e reticenze.
Split di M. Night Shyamalan, Italia 1, ore 23:17.
Missing in Action, Spike, ore 23:20.
L’episodio secondo dell’eroe Chuck Norris in Vietnam. Ma attenzione, non è il sequel di Rombo di tuono (così si chiamava da noi il primo episodio, dove Norris tornava in riva al Mekong a guerra finita per liberare i compagni rimasti priogionieri), ma il prequel.
Shaft di John Singleton, Rai Movie, ore 23:25.
Tardissimo sequel del 2001 di un superclassico della blaxploitation anni Settanta. Con Samuel L. Jackson a prendere il posto che era nell’originale di Richard Roundtree. Alla regia John Singleton, scomparso nel 2018 a meno di 50 anni (nella scena in cui John David Washington nel bellissimo ‘scene da un matrimonio’ Malcolm & Marie – su Netflix – elenca i grandi autori del cinema black include pure lui, Singleton).
The Bombing – La battaglia di Chongqing, Nove, ore 23:30.
War movie made in China del 2018 che va a rievocare un episodio della WWII, il bombardameto della città di Chongqing da parte dei giapponesi. Il lato interessante sta nella partecipazione di attori americani, tra cui Bruce Willis e Adrien Brody. Naturalmente in Italia non l’ha visto nessuno. Vale la pena dargli un’occhiata per capire come il regime di Pechino usi il cinema a fini propagandistici e patriottici, se non nazionalisti.
La partita di Carlo Vanzina, Cine34, ore 0:46.
Uno dei Vanzina-movie più anomali e ambiziosi. I due fratelli V. dopo una serie infinita di commedie e commediacce prendono un bestseller di Alberto Ongaro e ne traggono un film in costume sontuoso e lussuoso, almeno per gli standard nostri, ambientato in un Settecento veneziano di ombre e ambiguità tra Casanova e Cagliostro. La parte oscura del secolo dei lumi. Un giovane uomo sfida a dadi una diabolica contessa che ha sottratto al padre il patrimonio di famiglia. Perderà, fuggirà per sottrarsi alla pena stabilita, lei lo inseguirà fino alla fine del mondo. Andò malissimo, ma col tempo (il film è del 1987) è diventato un culto, soprattutto per la presenza di Faye Dunaway. Ci sono pure Matthew Modine e Jennifer Beals (e, quali segnacoli del vanzinismo, Corinne Cléry e Federica Moro). Musiche ovviamente di Pino Donaggio.
Senilità di Mauro Bolognini, Rete 4, ore 0:52.
Number 23 di Joel Schumacher, Rai Movie, ore 1:10.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.