19 FILM stasera in tv (domenica 2 maggio 2021)

It

La ragazza di Bube

Black Butterfly

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Hugo Cabret di Martin Scorsese, Rai Movie, ore 21:10.
La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler di Olivier Hirschbiegel, Rai Storia, ore 21:10.
Dark Places – Nei luoghi oscuri, Iris, ore 21:11.
Black Butterfly, Rai 4, ore 21:22.
Le ali della libertà di Frank Darabont, Rete 4, ore 21:30.
Adorato, soprattutto In America (da un sondaggio Imdb tra gli utenti del sito è risultato incredibilmente il miglior film di tutti i tempi; ma l’avranno visto Citizen Kane o La donna che visse due volte o Viaggio a Tokyo o Otto e mezzo? Temo di no). Prison movie tratto da un racconto per niente supernatural e assai terreno e umano di Stephen King. L’amicizia tra un uomo ingiustamente condannato all’ergastolo per un doppio omicidio non commesso e un altro detenuto che ne ha viste e passate di ogni. Soprusi di ogni tipo, corruzione e violenze anche sessuali dietro le sbarre, secondo tutti i più crudi cliché del genere carcerario al maschile. Con Tim Robbins e Morgan Freeman. Stephen King lo considera il film migliore tratto dai suoi romanzi e raconti insieme a The Mist (da Shining, si sa, ha sempre preso le distanze).
It di Andrew Muschietti, Italia 1, ore 21:44.
Witness di Peter Weir, Paramount Network, ore 22:10.
Three… Extremes di Fruit Chan, , Takashi Miike, Chan-wook Park, Mediaset Italia 2, ore 22:52.
Horror asiatico di alta autorialità e ambizioni ancora più alte portato a Venezia 2004 (quando ancora esisteva la sezione Mezzanotte) e poi scomparso dai radar. Occasione stasera per ritrovare questo film di paura vera diviso in tre episodi, ognuno affidato a un nome consacrato del cinema del Far East: il coreano Park Chan-wook, il giapponese Takashi Miike e l’hongkonghese Fruit Chan. Di rara radicalità. Orrore concettualizzato. Anime sensibili astenersi: evitare se non amate il genere soprattutto il primo episodio, Dumblings, firmato Fruit Chan, ravioli ripieni di feti abortiti ingoiati da una signora come terapia antiaging. E non dico altro.
L’affido – Una storia di violenza di Xavier Legrand, Rai 5, ore 23:00.
Strangerland, Iris, ore 23:16.
Film australiano del 2015 con la diva Nicole Kidman quale madre di famiglia che si trasferisce in un postaccio lontano da Dio e dagli uomini insieme al marito Joseph Fiennes. Succede che i loro due figli adolescenti scompaiano nel nulla. Ed è l’inizio di uno psycho-thriller dai molti sorprendenti risvolti (compreso il complicato intreccio con la cultura aborigena).
Alta società di Charles Walters, Tv 2000, ore 23:17.
Musical del ’56, remake del mitologico Scandalo a Filadelfia di George Cukor. Con Grace Kelly alla sua ultimo film hollywoodiano prima di ascendere al tronetto di Monaco. E con Bing Crosby e Frank Sinatra.
A spasso nel bosco, Rai Movie, ore 23:20.
Camminare e ancora camminare. E la terza età dei protagonisti, anzi quarta, non è un ostacolo. Cammina cammina Robert Redford in questo film del 2015 nella parte di uno scrittore che con un amico coetaneo si mette in viaggio a piedi lungo il sentiero degli Appalachi. L’altro venerabile trekker è Nick Nolte.
Gangs of New York di Martin Scorsese, Paramount Network, ore 0:20.
Volver di Pedro Almodovar, Rete 4, ore 0:30.
Ip Man 2, Rai 4, ore 0:31.
La migliore offerta di Giuseppe Tornatore, Canale 5, ore 1:00.
Arrival di Denis Villeneuve, Rai Movie, ore 1:05.
Il regno di Rodrigo Sorogoyen, Rai 4, ore 2:24.
La ragazza di Bube di Luigi Comencini, Rai 3/Fuori orario, oe 3:25. Da lunedì 3 maggio su RaiPlay.
Un classico del 1963 firmato Luigi Comencini: epoca d’oro del cinema italiano, un bellissimo bianco e nero, una storia tratta da un racconto di Carlo Cassola sull’amore difficile nel dopoguerra tra una ragazza e un partigiano costretto a nascondersi perché accusato di omicidio. Lei è una Claudia Cardinale al suo apice e in uno dei suoi film migliori, che con questa interpretazione razziò tutti i premi disponibili. Lui è il ballerino greco-americano George Chakiris, lanciato da West Side Story. Lo si sarebbe visto più tardi anche nel meraviglioso Les desmoiselles de Rochefort di Jacques Démy, anno 1967.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.