Film imperdibile stasera (tardi) in tv: QUATTRO NOTTI DI UN SOGNATORE di Robert Bresson (domenica 13 giugno 2021)

Quattro notti di un sognatore di Robert Bresson, 1971. Rai Premium (25 dt), ore 1:15, da domani (forse) su RaiPlay.
L’enorme Bresson, uno dei geni grande schermo e ancora oggi autore tra i più influenti, realizza nel 1971 questa messa in cinema di un racconto lungo di Dostoevskij che già era diventato un film con Luchino Visconti (Le notti bianche) e che lo ridiventerà nel 2014 in una nuova versione di Paul Vecchiali (Nuits blanches sur la jetée). Fantasmi d’amore a San Pietroburgo per il grande russo, a Parigi, in una Parigi (allora) contemporanea e ‘moderna’, per Robert Bresson. Un giovane pittore – lo interpreta un Guillaume des Forêts somigliantissimo a Timothée Chalamet – incrocia al Pont Neuf, come in Carax ma molto prima di Carax, una ragazza che lo segnerà indelebilmente. Sembra avere intenzioni suicide, lui la salva o almeno riesce a dissuaderla, ne diventa il confidente. Si daranno appuntamento sempre al Pont Neuf per la notte successiva e altre notti ancora. Il rigore, l’asciuttezza bressoniani applicati alla materia evanescente di un innamoramento ai limiti del sogno, dell’allucinazione. Desideri smaterializzati, corpi sunnambolici nello spazio schermico a segnalare l’impossibilità di un incontro di carne e sangue. Ipnotico. Ma come si fa a resistere a Bresson? Che è qui nella sua fase dostoevskiana: tre anni prima al più profondo-russo di tutti gli scrittori si era ispirato per Une femme douce. A colori (l’abbandono da parte di Bresson del bianco e nero era avvenuto proprio con UFD). Se vi capitasse, chissà dove e chissà come, di incrociare un giorno o una notte un film del 2012 di Héléna Klotz che si chiama L’âge atomique, non perdetevelo, ci ritroverete dentro un qualcosa e anche di più di queste Quattro notti bressoniane.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.