30 FILM stasera in tv (domenica 15 agosto 2021)

Get on Up – La storia di James Brown

Il profeta

Il Grande Gatsby

Cliccare per la recensione di questo blog.

Il sorpasso di Dino Risi, Cine 34, ore 21:05.
Amore, cucina e curry di Lasse Hallstrom, Rai Movie,ore 21:10.
Quell’ultimo ponte di Richard Attenborough, Rai Storia, ore 21:10. Anche su RaiPlay.
Ore 10: calma piatta di Phillip Noyce, Paramount Network, ore 21:10.
Get on Up – La storia di James Brown di Tate Taylor, Iris, ore 21:12.
Biopic del 2014: vita, storie e musica di james Brown, il signore del soul scatenato. Vita difficile, come spesso per le voci superstar: nato in famiglia disagiata e complicata, James Bown viene lasciato da bambino in un bordello (ricorda qualcosa? già, successe lo stesso a Edith Piaf). Coppia meravigliosa di interpreti: Brown è lo scomparso e molto rimpianto Chadwick Boseman (quanto ci manca la sua regalità), Viola Davis è la madre. La coppia si riformerà qualche anno dopo, con Boseman già minato alla malattia, per Ma Rainey’s Black Bottom, altra bio musicale (su Netflix).
Il popolo migratore di Jacques Perrin, Focus, ore 21:15.
I segni del male (The Reaping) di Stephen Hopkins, Rai 4, ore 21:20.
Horror di una qualche ambizione di andare oltre il genere e la pura explotation, con un’attrice di rispetto come Hilary Swank. Che è una ex missionaria cattolica che si ritrova in un’America profonda flagellata dalla ricomparsa delle dieci piaghe bibliche.
Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno, Rai 1, ore 21:25.
Ottimo risultato al botteghino – correva l’anno cinematografico 2011/12 – per Paola Cortellesi. La quale, diretta da Massimiliano Bruno, interpreta una riccastra dai modi arroganti che precipita di colpo nella povertà: tutta colpa di un marito dai loschi traffici che finisce con l’inguaiarla. Nella necessità di trovare in poco tempo un bel po’ di soldi sennò le tolgono l’affidamento dei figli, ecco che si mette senza troppa convinzione a fare la escort. Sarà un inaspettato successo di mercato. Finché naturalmente si innamorerà di un brav’uomo che nulla sa, e potete immaginare i qui pro quo ecc. Commedia come si dice amarognola che si regge tutta sulla performer Cortellesi, bravissima con una qualche tendenza a strafare e debordare. Raoul Bova è l’amato. Grande Anna Foglietta quale maestra di prostituzione.
Basic Instinct di Paul Verhoeven, Rete 4, ore 21:25.
Rocky V di John Avildsen, Nove, ore 21:35.
La notizia è che John Avildsen,dopo aver girato il mitologico espisodio fondativo, torna dietro la macchina presa che ‘aveva lasciata per le puntate 2, 3 e 4 a Stallone. Il quale è un stavolta un Rocky uscito dal giro per via dei colpi subiti nello scontro con IvanDrago e soprattutto per colpa di un amministratore infedele che gli ha dilapidato il patrimonio. Sicché eccolo di nuovo nel quartiere natìo: scoprirà e allenerà un nuovo talento che, come vuole ogni storia edipica, finira con lo sfidarlo.
Cammina, non correre… di Charles Walters, Tv 2000, ore 22:38.
A suo modo un titolo storico, perché questo film del 1966 segna l’ultima apparizione su grande schermo di Cary Grant. La vicenda è quella che è: un magnate inglese è costretto, causa carenza di alloggi nella sovraffollata Tokyo delle Olimpiadi ’64, a coabitare con una ragazza e un atleta che partecipa ai giochi. Scontro di stili, modi e generazioni. Ma gli occhi sono tutti per la passerella d’addio di Grant.
Kristen, Rai 4, ore 22:50.
L’Olanda ha una certa tradzione in fatto di horro. Questo, ai confini del thriller, rimette in scena un archetipo del genere, la ragazza sola perseguitata da un maniaco. Tutto o quasi in un interno, l’appartamento di lei il giorno di Capodanno.
La terrazza sul lago di Neil LaBute, Paramount Network, ore 23:00.
Il profeta di Jacques Audiard, Rai 5, ore 23:10. Anche su RaiPlay.
Niente può fermarci di Luigi Cecinelli, Rai Movie, ore 23:15. Anche su RaiPlay.
Visto alla sua uscita e subito dimenticato.Uno di quei piccoli film italiani decorosi, con dentro qualche discreta idea, realizzati professionalmente, ma che finiscono col non incidere e non lasciare traccia. Del 2013, diretto da Luigi Cecinelli, Niente può fermarci è un racconto di formazione a quattro. Tanti sono i ragazzi al centro della storia, tutti segnati da una qualche differenza, da un qualche scostamento rispetto alla presunta medietà. Si va dal narcolettico all’affetto da sindrome di Tourette. Ebbene, si alleeranno e scapperanno insieme dalla struttura di riabilitazione in cui i genitori li hanno mandati. Sarà un’avventura da cui usciranno cambiati, ovvio.
Il gaucho di Dino Risi, Cine 34, ore 23:21.
Halloween III – Il signore della notte, Mediaset Italia 2, ore 23:24.
Terzo capitolo della saga Halloween – l’originale, quella fondata da John Carpenter che purtroppo qui non è alla regia – che si distingue per l’assenza del supervillain Michael Myers. Difatti fu un flop: Non mancano comunque i consueti massacri nella notte più fosca dell’anno.
La cosa (il prequel) di Matthijs van Heijningen Jr. (2011), Italia 1, ore 23:29.
Diretto dal regista olandese Matthijs van Heijningen Jr., girato in Canada con Mary Elizabeth Winstead e Joel Edgerton, un film del 2012 che riprende il titolo del leggendario horror primi anni Ottanta di John Carpeter. Con cui si rapporta in modi alquanto strani, essendo di quel film insieme il prequel e il parziale remake: se ne riprendono infatti parte dei personaggi, l’ambientazione antartica e da un certo punto in avanti anche gli eventi. Decoroso e debitamente spaventevole, ma inesorabilmente inferiore all’originale.
Rocky IV di Sylvester Stallone, Nove, ore 23:30.
Rocky sfida il terribile campionissimo sovietico Ivan Drago. Per Dolph Lundgren il film della vita.
Peccatori di provincia di Tiziano Longo, 7 Gold, ore 23:30.
Del sottogenere anni Settanta che si poneva alla convergenza tra cinema vagamente contestativo di critica alle ipocrisie borghesi e cinema erotico-familiare. Signori e signore più Grazie zia più Malizia, però in versione bassa. Una cospicua eredità viene lasciata a una suorina. Chiaro che si scateni immediatamente la caccia al bottino. Con Renzo Montagnani, Riccardo Garrone e perfino Lauretta Masiero, glorioso nome della rivista e del varietà tv.
Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann, Iris, ore 23:45.
I villeggianti (Les Estivants) di Valeria Bruni Tedeschi, Rai 3, ore 23:45.
Travolti dal destino (Swept Away) di Guy Ritchie, Rete 4, ore 0:01.
Hell – Esplode la furia di Ringo Lam, Rai 4, ore 0:13.
Tardo Van Damme movie (è del 2003). Gli uccidono la moglie, ma l’aassassino viene assolto: si farà giustizia da solo, ovvio, come vuole lo schema narrativo messo a punto dal Giustiziere della notte. Finito in carcere ne subirà e vedrà di ogni, costretto a diventare uno specialista dei combattimenti tra reclusi. Pretesto per mettere in mostra muscoli e abilità lottatorie del divo JCVD. Dirige Ringo Lam, di scuola hongkonghese: una garanzia.
Senza buccia di Marcello Aliprandi, Rai Movie, ore 0:55. Anche su RaiPlay.
Film fine Settanta di amori balneari e corpi al sole che segna l’incursione di un regista come Marcello Aliprandi, partito con ambizioni di impegno (Corruzione al palazzo di giustizia), nell’erotico per quanto soffice e beneducato. Oltre alla meravigliosa Olga Karlatos, nel cast nomi di culto dei nostri sex movies come Lilli Carati e Ilona Staller.
Due fidanzati per Juliette, Tv8, ore 1:20.
Commedia francese, genere che chissà perché, salvo casi rari, da noi non ha mai funzionato bene. Qui incontriamo Juliette, da sempre indecisa a tutto, abituata a demandare ad altri – genitori, anche – ogni scelta, anche la più banale. Adesso, a 40 anni, incontra due uomini, tutte e due più che fidanzabili fors’anche spsabili, ma assai diversi tra loro. Che fare? E se la soluzione fosse tenerseli tutti e due?
Vedo nudo di Dino Risi, Cine 34, ore 1:24.
Film a episodi firmato Dino Risi del 1969, Vedo nudo ci mostra un Nino Manfredi in plurime incarnazioni ma sempre malato di ossessioni erotiche. Un Risi già lontano dai suoi capolavorissimi Il sorpasso e I mostri. Comunque fu campione d’incasso.
Un dramma per televisione con Bela Lugosi (1935), Rai 3, ore 1:50.
L’impossibilità di essere normale di Richard Rush, Rai Movie, ore 2:40.
Phenomena di Dario Argento, Rai 3, ore 2:45.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.