Film da (ri)vedere stasera in tv: VIAGGIO A KANDAHAR di Mohsen Makhmalbaf – Nell’Afghanistan dei primi Talebani (giovedì 19 agosto 2021)

Viaggio a Kandahar di Mohsen Makhmalbaf, la7, ore 21:15. Giovedì 19 agosto 2021.
Un film – non documentario, ma narrativo – del 2001 che mostrava l’Afghanistan sotto il tallone di ferro dei primi Talebani. Utile rivederlo oggi dopo la caduta di Kabul e di tutto il paese e il ritorno dei Talebani al potere. La recensione è stata scrita nel 2014, in un clima molto lontano da quello di oggi.


69216459_ph4Film dell’iraniano Mohsen Makhmalbaf che allora, correva l’anno 20o1, fu un inaspettato successo nei cinema arthouse italiani, un must della professoressa democratica che, ci ha insegnato Berselli, è lo zoccolo durissimo dei consumatori culturali nel nostro paese. Prof.dem. che si indignarono giustamente per quanto vi veniva mostrato: l’oscurantista regime dei talebani, quello che imponeva il burka (peraltro sempre di grande resa estetica al cinema) alle donne, chiudeva le scuole, proibiva la musica, applicava durissimamente la Sharia. Un film oltretutto realizzato da Makhmalbaf con squisito gusto e gran senso dell’immagine. Quasi tutto girato in Iran (che, essendo di fede sciita, non vedeva di buon occhio i talebani sunniti, anzi), con qualche scena rubata in Afghanistan. Kandahar, nell’area sud orientale, era allora la roccaforte dei talebani, la loro capitale, la loro città santa governata secondo le ferre regole della legge islamica. Un’afghana da tempo rifugiata in Canada rientra clandestinamente in patria dall’Iran per raggiungere proprio quella città, alla ricerca della sorella lì rimasta della quale non ha più notizie. Troverà in un ragazzo mandato via da una scuola coranica e in un americano convertito all’islam dei nuovi compagni per il suo rischioso viaggio. Che naturalmente la condurrà a conoscere da vicino le distorsioni e le oppressioni imposte dal fanatismo di regime alla popolazione, quella femminile in testa. Sarà il caso di ricordare che il film esce nel 2001, l’anno delle Torri Gemelle, e che il successivo intervento in Afghanistan da parte dell’occidente fu deciso per abbattere i talebani protettori di Bin Laden e di Al Qaeda (dice ancora qualcosa il nome del mullah Omar?).

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.