Archivi tag: festival cannes

Film stasera in tv: JIMMY’S HALL – UNA STORIA D’AMORE E LIBERTÀ di Ken Loach (sab. 11 aprile 2020)

Jimmy’s Hall – Una storia d’amore e libertà di Ken Loach, la7d, ore 1:10. Recensione scritta al festival di Cannes 2014. Jimmy’s Hall, un film di Ken Loach. Con Barry Ward, Simone Kirby, Jim Norton, Asling Franciosi, Aileen Henry. Nell’Irlanda … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, Container, film, film in tv | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cannes 2016. Recensione: THE NEON DEMON di Refn. Oltre il cinema

The Neon Demon, un film di Nicolas Winding Refn. Con Elle Fanning, Keanu Reeves, Jena Malone, Bella Heathcote, Christina Hendricks, Karl Glusman. In concorso. Fischiato (molto) e applaudito (poco). The Neon Demon di Refn qui a Cannes ha spaccato la … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, Container, Dai festival, festival, film, recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 1 commento

Il film imperdibile stasera in tv: IL PIANISTA (merc. 27 apr. 2016, tv in chiaro)

Il pianista, Iris, ore 21,00. Roman Polanski, l’ex bambino del ghetto di Cracovia sfuggito miracolosamente ai nazisti, si confronta qui per la prima volta nella sua storia di regista (siamo nel 2002) con l’Olocausto. E già questo è qualcosa di … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, film, film in tv | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Recensione: A TESTA ALTA di Emmanuelle Bercot. E il femminile domò il giovane ribelle

A testa alta (La tête haute), un film di Emmanuelle Bercot. Con Catherine Deneuve, Benoît Magimel, Rod Paradot, Sara Forestier, Diane Rouxel. Al cinema da giovedì 19 novembre. Storia di un ragazzo difficile e selvaggio. Figlio di una famiglia complicata, … Continua a leggere

Pubblicato in al cinema, cinema, Container, film, recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cannes 2015: i film che ho visto oggi giov. 14 maggio

1) Mad Max – Fury Road di George Miller. Fuori concorso. Applausi fragorosissimi per quella che si è rivelato un’opera visionaria assai autoriale e personale, più che un blockbuster furbetto confezionate secondo le regole del marketing . George Miller dopo … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, Dai festival, festival, recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , | 3 commenti