Agenda cinéphile: 120 BATTITI AL MINUTO in sala dal 5 ottobre

120 battiti al minuto, dal 5 ottobre 2017 al cinema. Distribuzione Teodora.
Schermata 2017-08-28 alle 12.35.05Film importante, e già avviato a diventare uno dei più premiati dell’anno (vedrete ai César e agli Efa) e uno dei maggiori successi arthouse. Parlo di quel 120 battéments par minute dello sceneggiatore-regista francese Robin  Campillo che a Cannes 2017 ha sfiorato la Palma d’oro, andata poi allo svedese The Square, portandosi comunque a casa il Grand Prix, il secondo per importanza. Oltre alla più prevedibile Queer Palm come migliore film lgbt delle varie sezioni del festival. A questo link trovate la mia recensione. In pochissime righe la sinossi: nella Parigi anni Ottanta la branca francese di Act Up, gruppo militante pro-omosessuali, cerca anche con azione toste e dure di spingere potere e pubbliche opinioni a uscire dall’indiferenza e concentrarsi sulla necessità di combattere l’Aids, allora al suo massimo storico. Si contestano le case farmaeutiche che ritarderebbero l’immissione sul mercato di terapie più efficaci, si cerca di sottrarre all’emarginazione le vittime e di porle al centro del discoso politico. A forte rischio di ideologia e militanza a una sola dimensiome, 120 battiti al minuto schiva invece con abilità ogni tono magniloquente e barricadiero per concentrarsi sulle storie e le traiettorie umane.1fcbf851638ec38035a2c2936ce72c43

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.