Film stasera in tv: LA CARNE di Marco Ferreri (sabato 11 gennaio 2020)

La carne di Marco Ferreri, Cielo, ore 21:15. Sabato 11 gennaio 2020.
Un Ferreri già tardo, del 1991, con la coppia composta da Sergio Castellitto e Francesca Dellera (allora al massimo dela sua magnificenza carnale e divistica: la sua meteora si sarebbe disintegrata ben presto). Recuperato dai più intransigenti cultori del regista milanese come un capolavoro assoluto: io per la verità me lo ricordo non così riuscito, anche se rapportato a una filmografia sempre deragliata rispetto al senso comune e al comune buon gusto come quella di Marco Ferreri. Ma l’impressione era, è, che una volta dissoltasi la cappa perbene e piccoloborghese che permeava Italia e Occidente fino ai primi anni Settanta anche il suo cinema sovversivo e anarchico fosse diventato celibe e sterile. Spuntato e senza più possibili bersagli. La carne è un suo film crepuscolare, nel quale Ferreri riprende e rielabora infiniti suoi temi precedenti (gli sconfinamenti tra umano ae animale, la guerra dei sessi come scontro finale e mortale, il cibo come ossessione erotica) ricombinandoli con certe cronacacce del tempo. Come quella di un assassino cannibale giapponese di nome Issei Sagawa*. La carne ci racconta dell’incontro fatale tra un uomo qualunque e una donna meno qualunque (Francesca Dellera, difatti). Per lui sarà ossessione, e quando lei vorrà andarsene lui farà in modo di averla sempre vicina.
* Issei Sagawa è riapparso in un film presentato a Venezia Orizzonti 2017, Caniba, della coppia superautoriale Lucien Castaing-Taylor/Verena Paravel. Eccentrico e inclassificabile docufilm in cui è lo stesso assassino antropofogo seriale di giovani donne a rievocare, in un delirio senza ritorno e possibile recupero, le proprie gesta.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.