27 film stasera in tv (dom. 9 agosto 2020, tv in chiaro)

Le quattro piume

Cosmos

Cliccare il link per la recensione di questo sito.

Leoni al sole di Vittorio Caprioli con Franca Valeri, Canale 5, ore 23:42.
Zucchero, miele e peperoncino di Sergio Martino, Cine34, ore 21:10.
Il cinema cochon, ma non così volgare (c’era di peggio), tra anni Settanta e Ottanta. Banfi-movie diretto da Sergio Martino, ma ci sono anche, sparpagliat nei vari episodi, Pozzetto, Fenech, Pippo Franco.
Il primo uomo di Gianni Amelio, Rai Storia, ore 21:10. Anche su RaiPlay.
Le quattro piume, Paramount Nework, ore 21:10.
Remake di un leggendario kolossal del 1939 di Zoltan Korda, a sua volta tratto da un romanzo del 1902 in cui si celebrava l’epopea coloniale britannico. Nella fattispecie in Sudan. Un cadetto inglese con scarsa propensione ai cimenti militari si dimette dall’esercito per non raggiungere il suo squadrone impegnato a Khartoum a contrastare una rivolta. Sarà l’onta per lui. Per riscattarsi andrà in Sudan trasformandosi in eroico combattente. Naturalmente la Storia si incrocia con il privato e le tempeste amorose del protagonista. Con Heath Ledger e Kate Hudson. Dirige Shekhar Kapur, reduce dal successo di Elizabeth. L’aspetto da tenere d’occhio oggi è il contrasto tra Occidente e insorgenza islamica.
Gone – Scomparsa, Rai 4, ore 21.10. Anche su RaiPlay.
Thriller di non massima originalità. Però c’è Amanda Seyfried.
Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann, Iris, ore 21:12.
Il grande silenzio di Sergio Corbucci, 7Gold, ore 21:15. Anche su YouTube in Film & Clips.
Game Night. Indovina chi muore stasera?, Italia 1, ore 21:19.
22 Minutes, canale 20, ore 21:11.
The Mothman Prophecies, Cielo, ore 21:20.
Thriller supernatural dell’anno 2002 inesorabilmente tendente alla serie B ma con un cast degno del massimo rispetto, Richard Gere, Laura Linney, Debra Missing e un Alan Bates in una delle sue ultime interpretazioni. Una misteriosa creatura con ali da falena – il mothman del titolo – appare in un villaggio lasciando dietro di sé una scia di morti. Su di lui indaga un giornalista la cui moglie, prima di morire per un tumore, aveva lasciato strani disegni raffiguranti proprio l’uomo-falena.
Pane, amore e fantasia di Luigi Comencini, Nove, ore 21:40.
La fiera della vanità di Mira Nair, Paramount Network, ore 23:20.
Dall’ottocentesco classico Vanity Fair di Tackeray, sull’ascesa mondana e sociale di una ragazza povera ma inteligente e cinica. La protagonista Becky è l’archetipo su cui si modelleranno molte successive fanciulle ambiziose di cinema, letteratura e tv. Diretto dall’indiana Mira Nair, il film è del 2004 e ricostruisce fastosamante l’epoca. Con Reese Witherspoon assolutamente perfetta per la parte. Eppure andò male. Merita la prova d’appello televisiva.
Nanga Parbat – La montagna del destino, la7, ore 23:00.
Blindness – Cecità d Fernando Meirelles, Rai5, ore 23:03.
Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, Cine34, ore 23:11.
Titolo non finissimo per questo movie-movie equamente spartito tra Lino Banfi e Johnny Dorelli, allora (1983) reucci di una ormai pericolante cinecommedia italiana. Banfi è un commerciante che decide di rivolgersi a un mago per neutralizzare un vicino da lui ritenuto responsabile delle proprie disgrazie. Dorelli è uno sfigato illusionista alle prese con una strega di cui deve soddisfare i desideri. Nel cast ci sono nomi da vero culto: Milena Vukotic, Mario Scaccia, Paola Borboni. Regia di Sergio Martino, gran navigatore attraverso i generi del nostro cinema popolare: compresi gialli e poliziotteschi, dove ha messo a segno ottime cose.
Benvenuto a Sarajevo di Michael Winterbottom.7Gold, ore 23:20.
Regista prolifico e interessante, Winterbottom. E eclettico: qui in uno dei suoi film di impegno politico. Tratto da un memoir, ecco vita e opere di un pugno di giornalisti d’assalto (tra cui Woody Harrelson) a Sarajevo al tempo della guera e dell’assedio. Cronaca dall’inferno in tecnica mista, tra fictionalizzazione e ampio uso di documenti d’epoca, con il protagonista che cerca di portar fuori dalla Bosnia una ragazzina per ridarle una vita decente.
La vera storia della Monaca di Monza di Bruno Mattei, Cielo, ore 23:20.
Versione tra il soft e l’hard degli amori proibitissimi e sciagurati-sventurati della monaca più dissoluta della nostra vita di spettatori (e lettori). Dietro la mdp il Bruno Mattei di Mondo cannibale e Emanuelle e le porno notti.
Assassins, canale 20, ore 23:22.
Banderas e Stallone stranissima coppia.
Pane, amore e gelosia di Luigi Comencini, Nove, ore 23:25.
Obbligo o verità?, Italia 1, ore 23:29.
Poteva non diventare un teen-horror il gioco più praticato, soprattutto dopo sbronze e sballi di gruppo, dagli ado(lescenti) di tutto il mondo?
Letti selvaggi di Luigi Zampa, Rai Movie, ore 0:20.
L’ultimo Zampa, in una commedia in otto episodi di sesso, corna e molta carne esposta, secondo i dettami del cinema pop-scollacciato di allora (era il 1979). Con Laura Antonelli, Sylva Kristel, Ursula Andress, addirittura Monica Vitti. Ma sono lontani i fasti di titoli come Vedo Nudo o Sessomatto.
Most Beautiful Island di Ana Asensio, Rai 4, ore 0:44. Anche su RaiPlay.
Cosmos di Andrei Zulawski, Rai 3/Fuori orario, ore 0:50.
Un amore americano di Piero Schivazappa, Cine34, ore 1:17.
Un tardo Schivazappa (Foemina Ridens) con il professor Carlo DellePiane innamorato dell’allieva Brooke Shields, e già questo.
Ardenne ’44, un inferno di Sydney Pollack, la7, ore 1:50.
Non solo Dunkirk: ridare un’occhiata, se ce n’è l’occasione, ai passati combat film hollywoodiana sulla WWII, anche per capire cosa sia cambiato da allora nello sguardo di autori e prpoduttori (e del pubbico). Di questo Castle Keep – tale il titolo originale – è regista l’illustre Sydney Pollack, un film che gira su commissione alla fine degli anni Sessanta quasi in contemporanea con il più personale e importante Non si uccidono così anche i cavalli? Comunque la sua mano la si avverte anche in questa robusta storia focalizzata sulla controffensiva tedesca tra Francia e Belgio dopo lo sbarco alleato in Normandia. Un pugno di soldati americani prende possesso di un castello per usarlo come rifugio e base. Ma tra loro c’è anche chi si dichiara contrario temendo che siano messi a repentaglio i tesori d’arte custoditi là dentro. Tra assalti, combattimenti, esplosioni c’è anche una sottotrama un filo perversa sul signor conte proprietario del castello e la giovane consorte che lui getta volentieri tra le braccia altrui. Con Burt Lancaster, Jean-Pierre Aumont e Peter Falk. Tutto girato in Jugoslavia, quando il regime di Tito metteva volentieri a disposizione delle troupe straniere mezzi e location (vedi il documentario Cinema Komunisto).
Demoni 2 di Lamberto Bava, Rai Movie, ore 2:00.
Chant d’Hiver di Otar Iosseliani, Rai 3/Fuori orario, ore 2:50. nche su RaiPlay.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.